Notizia

Pericoli per chi soffre di allergie: il latte ricorda il bere yogurt


Noce anziché albicocca: inizia la campagna di richiamo per bere yogurt
Un caseificio della Germania meridionale ha commesso un grave errore nell'etichettare bere yogurt. In alcune bottiglie con l'etichetta "albicocca" c'è la varietà "miele di noci". Il consumo potrebbe avere conseguenze sulla salute per chi soffre di allergie. È iniziata una campagna di richiamo per i prodotti interessati.

Noce invece di albicocca e viceversa
Il caseificio Gropper di Bissingen in Baviera (distretto di Dillingen an der Donau) ha commesso un grave errore quando ha incollato le etichette. Come ha affermato la società in un comunicato stampa, "a causa di un errore a breve termine durante la produzione" di "Eridanoy che beve yogurt di un leggero tipo greco", gli adesivi sono stati scambiati. Ecco perché alcune bottiglie di "albicocca" ora contengono la varietà "miele di noci" e viceversa. Il caseificio pertanto sta ora richiamando i prodotti con le seguenti informazioni sulla data di scadenza e il numero di lotto: MHD 29.08.2015 OB, MHD 29.08.2015 OC, MHD 29.08.2015 OD, MHD 29.08.2015 PA e MHD 29.08.2015 PB.

Sono possibili reazioni allergiche
Come riportato dall'agenzia di stampa dpa, la confusione non è in definitiva un problema a causa dei diversi gusti dei clienti, ma a causa di persone allergiche agli ingredienti della noce o della lecitina di soia. Questi soggetti allergici non devono in nessun caso consumare i prodotti invertiti a causa di possibili reazioni. Secondo le informazioni, le bottiglie sono innocue per gli acquirenti senza allergie alle noci o alla soia: hanno un sapore diverso dal previsto.

Le merci possono anche essere restituite senza ricevuta
Le bottiglie etichettate in modo errato venivano vendute solo nelle filiali del discount alimentare Lidl negli stati federali di Amburgo, Schleswig-Holstein e Bassa Sassonia. Nel frattempo, non sono più nel range. I consumatori che hanno ancora tali yogurt da bere in frigo possono restituirli a tutti i rami di Lidl. La società ha riferito che il prezzo di acquisto sarebbe ovviamente rimborsato, anche senza la presentazione della ricevuta. Altri prodotti lattiero-caseari non sono interessati dal richiamo.

Le etichette sbagliate sono rare
A causa di interruzioni nel processo di produzione, ci sono sempre richiami per il cibo. L'etichettatura errata è raramente la causa, principalmente la contaminazione con corpi estranei o batteri. Tuttavia, alcune settimane fa, la società Heinz ha anche dovuto ricordare un lotto della sua salsa all'aglio a causa di etichette posteriori errate. Nelle persone con intolleranza al latte o all'uovo, il consumo potrebbe aver portato a problemi di salute come diarrea, dolore addominale o nausea e vomito. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Il mio medico - Latte e formaggi fanno bene? (Agosto 2020).