Notizia

Lo scoppio della legionella a New York uccide molte persone


Ad oggi, il più grande focolaio di legionella a New York
New York è attualmente il più grande focolaio di legionella nella sua storia. Un totale di 100 persone sono già state infettate, secondo il canale di notizie "CNN", dieci persone sono morte per le conseguenze dell'infezione. Tutti i decessi provengono dalla stessa area nel South Bronx, ha detto alla stampa il sindaco Bill de Blasio. Nel frattempo, continuano le indagini per identificare la fonte dell'infezione. Tra le altre cose, tutte le torri di raffreddamento ad acqua della città devono essere verificate per possibili contaminazioni con i batteri del genere Legionella.

Altre tre morti per la malattia dei legionari si sono verificate da martedì, portando il bilancio delle vittime del recente scoppio a New York a un totale di dieci, riferisce la CNN. Centinaia di persone sono già state infettate. Nella ricerca di possibili fonti di infezione, i batteri pericolosi sono stati scoperti in cinque torri di raffreddamento ad acqua di New York all'inizio della settimana e sono state avviate adeguate misure di disinfezione. Resta da vedere se tutte le fonti di infezione sono state eliminate. Pertanto, tutte le persone con sintomi come febbre alta, brividi, dolori muscolari, dolore toracico, mal di testa, tosse, respiro corto, diarrea, nausea e vomito sono esortati a consultare un medico, riferisce il dott. Mary Bassett del Dipartimento della Sanità di New York con "CNN".

Torri di raffreddamento, caldaie e serbatoi d'acqua come possibili fonti di infezione
I batteri del genere Legionella possono moltiplicarsi nell'acqua in determinate condizioni e quindi penetrare nelle vie respiratorie, ad esempio quando si fa la doccia con minuscole gocce d'acqua. È necessaria una certa temperatura dell'acqua (non inferiore a 20 gradi Celsius e non superiore a 60 gradi Celsius), sufficiente approvvigionamento di acqua dolce e tempo di permanenza sufficiente per moltiplicarsi. La legionella è quindi più comune nelle torri di raffreddamento dell'acqua ma anche nei serbatoi d'acqua, caldaie, vasche idromassaggio o sistemi di condizionamento dell'aria.

Malattia dei legionari, spesso con esito fatale
La malattia dei legionari è fatale nel 5-30 percento dei casi, secondo il CDC (Centers for Disease Control and Prevention). La pericolosità della malattia dipende, tra l'altro, dal rispettivo ceppo batterico, ma anche dalla costituzione della persona infetta. I pazienti con un sistema immunitario già indebolito sono particolarmente a rischio qui. Secondo la CNN, negli Stati Uniti si verificano ogni anno da 8.000 a 18.000 casi ospedalizzati di legionellosi. Tuttavia, a New York sono stati finora risparmiati importanti focolai. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Cina, abbassata la bandiera americana al consolato di.. (Agosto 2020).