Notizia

Non sempre esenzione da contributi aggiuntivi a Hartz IV


I beneficiari di Hartz IV sono stati esonerati dal contributo aggiuntivo delle compagnie di assicurazione sanitaria dall'inizio dell'anno. Ma questo non si applica sempre!
I beneficiari dei sussidi Hartz IV sono stati esonerati dal versamento dei contributi aggiuntivi dall'inizio dell'anno. Sebbene non vi sia alcuna esenzione generale dai contributi aggiuntivi delle compagnie di assicurazione sanitaria, i costi sono pagati nel fondo sanitario dal governo federale. Nell'ambito della riforma dell'assistenza sanitaria, i beneficiari di Hartz IV non devono versare un contributo aggiuntivo al proprio assicuratore sanitario, a condizione che l'assicuratore ne paghi uno.

Dall'inizio del 2011, non sono solo i beneficiari di sussidi di disoccupazione II ad essere esonerati dal contributo aggiuntivo dei fondi dell'assicurazione sanitaria. Anche gli studenti, i beneficiari del welfare, i fornitori di servizi militari e di comunità, i tirocinanti, i mini-jobber e i disabili sono esenti senza o con un reddito basso. Per il gruppo di persone nominato, il contributo aggiuntivo medio (cfr. Legge sui finanziamenti GKV, sezione 242 (4) SGB V) è versato direttamente dal governo federale (cfr. Legge sui finanziamenti GKV, sezione 221b frase 3 SGB V) alle compagnie di assicurazione sanitaria. Il Ministero Federale della Sanità commenta quanto segue: “In pratica, ciò significa che i destinatari ALG-II non devono pagare il contributo aggiuntivo, a meno che una compagnia di assicurazione sanitaria non stabilisca nei loro statuti che la differenza tra l'individuo e il contributo aggiuntivo medio di questi membri aumenta è pagare ".

Ciò significa che in futuro potrebbero esserci problemi se il contributo aggiuntivo è superiore al contributo aggiuntivo medio di tutti gli assicuratori sanitari. Quindi sarà dovuta una differenza, che potrebbe essere pagata dalla persona assicurata secondo la tariffa standard ALG II. Questo è il caso se le compagnie di assicurazione sanitaria prevedono il pagamento della differenza nel loro statuto (vedi § 242 (4) SGB V i.d.g.F). Gli esperti legali ritengono che le compagnie di assicurazione sanitaria ancoreranno senz'altro tali statuti per non essere lasciati a spese. Finora, tuttavia, il Ministero federale del lavoro ha confermato che finora nessuna assicurazione sanitaria ha incluso tale aggiunta nei suoi statuti. Al momento, ciò significa che le compagnie di assicurazione sanitaria non addebitano alcun costo aggiuntivo ai destinatari di ALG II. Tuttavia, l'aumento generale del contributo al 15,5% significa che la situazione finanziaria delle compagnie di assicurazione sanitaria è più rilassata. Attualmente solo una parte delle compagnie di assicurazione sanitaria applica un contributo aggiuntivo. Se la situazione cambia, alcune compagnie di assicurazione sanitaria potrebbero iniziare a cambiare posizione.

I seguenti gruppi di persone esentano i contributi aggiuntivi alle condizioni menzionate: I seguenti gruppi di persone sono esenti dai contributi aggiuntivi se si trovano in circostanze diverse o ricevono altri benefici sociali. Persone che

- è in formazione secondo la legge sulla formazione professionale (sezione 5 (4a) SGB V),

- sono disabili in officine o strutture riconosciute (§ 5 capoverso 1 n. 7 e 8 SGB V),

- Partecipanti a "Prestazioni per la partecipazione alla vita lavorativa", nella valutazione dell'idoneità professionale o dell'esperienza lavorativa, a condizione che tali misure non siano attuate in conformità con le disposizioni della legge federale sulle forniture (sezione 5 (6) SGB V),

- hanno diritto o hanno diritto all'indennità di malattia o all'indennità di maternità, che percepiscono un'indennità di figlio o assegno parentale o sono in congedo parentale (sezione 192, paragrafo 2, SGB V),

- ricevere prestazioni per infortuni, prestazioni mediche o prestazioni transitorie durante la riabilitazione medica (Sezione 192 (3) SGB V),

- sono disoccupati o gratuitamente durante la gravidanza (sezione 192 (4) SGB V),

- percepire un'indennità per infortuni ai sensi dell'SGB VII, prestazioni sanitarie conformemente alla legge federale sulle forniture o indennità comparabili,

- prestare servizio militare o civile e non ricevere alcun salario,

- sono impiegati per la loro formazione professionale, guadagnano un salario che non supera i 325 euro al mese, per cui è consentita una salita una tantum (Sezione 20 (3) frase 1 e frase 2 SGB IV),

- un anno sociale volontario o un anno ecologico volontario i.S.d. Legge sul servizio volontario dei giovani (Sezione 20 (2) SGB IV), ma solo se non ricevono alcun reddito aggiuntivo soggetto a contributi (Sezione 242 (5) SGB V e successive modifiche).

- Nel caso di beneficiari di prestazioni di assistenza sociale, il loro contributo aggiuntivo è stato versato dal fornitore di servizi conformemente alla sezione 32 (4) SGB XII.

L'esenzione dal contributo aggiuntivo può essere considerata per: L'esenzione dal contributo aggiuntivo può essere possibile anche per altre persone che necessitano di aiuto. Ad esempio, anche i mini-jobber fino a un reddito mensile lordo di 400 EUR potrebbero essere esentati dai contributi aggiuntivi. Se l'acquisto aggiuntivo di prestazioni sociali (ad es. Aumento di Hartz IV) comporta un obbligo di assicurazione, potrebbe accadere che le persone interessate debbano pagare un contributo aggiuntivo.

Nessuna esenzione da contributi aggiuntivi Chiaramente Non Gli studenti (se non sono coassicurati con la famiglia) e i beneficiari di sussidi di disoccupazione sono esenti dai contributi aggiuntivi. Qui, il Ministero federale della sanità aveva inizialmente pianificato di finanziare anche il contributo aggiuntivo dei fondi fiscali. A causa dell'opposizione della CSU, non è stato possibile implementarlo. Le persone colpite che svolgono lavori civici non sono esenti dai contributi aggiuntivi. Tuttavia, può essere richiesto un risarcimento sociale a quelli che devono essere richiesti separatamente. (Sb)

Immagine: Dr. Klaus-Uwe Gerhardt / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: 126. Hamburger Mahnwache-05. André über Jobcenter, Hartz IV u0026 Rentenversicherung (Agosto 2020).