Notizia

Tenere sempre gli smartphone lontano dai pacemaker


Pericolo: gli smartphone non devono essere usati troppo vicino ai pacemaker
Le persone che hanno impiantato un pacemaker devono tenere lo smartphone il più lontano possibile da loro. Altrimenti i dispositivi medici potrebbero essere disturbati. In alcuni casi, possono verificarsi inciampi potenzialmente letali o battito cardiaco accelerato.

La funzione dei dispositivi medici potrebbe essere disturbata
Per le persone che hanno impiantato un pacemaker o un defibrillatore, vale quanto segue: Attenzione ai dispositivi elettrici. Questi pazienti non devono indossare il proprio smartphone direttamente sopra il dispositivo cardiaco e tenerlo dall'altra parte dell'orecchio durante la chiamata. Nella "Revisione della farmacia" (8/2015 A) Dr. Carsten Lennerz del German Heart Center di Monaco afferma che sottolinea che in rari casi i campi elettromagnetici interferiscono con la funzione dei dispositivi medici e che i pacemaker possono interpretare erroneamente i segnali del telefono cellulare come attività cardiaca e smettere di stimolare il ritmo cardiaco. Un defibrillatore impiantato potrebbe erogare in modo errato una scossa elettrica.

Tenere a 15 centimetri di distanza dal corpo
Tali misure di sicurezza si applicano anche ad altri dispositivi elettronici come i tablet. Come hanno avvertito gli esperti in passato, questi non dovrebbero essere utilizzati dai pazienti con pacemaker, soprattutto quando sono sdraiati, poiché esiste il rischio che l'utente si addormenti durante l'uso e che il dispositivo venga posizionato sulla parte superiore del corpo. Dr. Anni fa, Norbert Smetak dell'Associazione federale dei cardiologi residenti (BNK) di Monaco aveva sottolineato che chi indossava un pacemaker doveva tenere i dispositivi elettrici ad almeno 15 centimetri di distanza da essi. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: I Migliori Smartphone in Arrivo. Primavera 2020 (Agosto 2020).