Notizia

Tester finanziario: molte polizze assicurative contro la disabilità sono buone


"Test finanziario": le politiche sulla disabilità sono generalmente buone
Le malattie mentali sono uno dei motivi principali per cui le persone in Germania non riescono a lavorare. Per la maggior parte dei dipendenti, l'assicurazione per invalidità professionale è una polizza ragionevole. La maggior parte di queste compagnie assicurative si comporta bene in un recente test.

Disabili a causa di malattie mentali
Circa 16 milioni di persone in Germania hanno un'assicurazione per invalidità professionale. La società di analisi Morgen & Morgen, che esamina annualmente il mercato delle politiche sulla disabilità professionale, ha recentemente annunciato che quasi il 29% di tutti i casi di BU sono dovuti a malattie mentali. Ciò include principalmente la depressione, ma anche disturbi da stress, nevrosi o disturbi d'ansia. Anche le compagnie di assicurazione sanitaria hanno riportato cifre simili negli ultimi anni, a dimostrazione del fatto che le malattie mentali erano la ragione più comune per il pensionamento anticipato e la disabilità. Le malattie del sistema scheletrico e muscoloscheletrico con sintomi come problemi alla schiena, osteoartrosi, reumatismi o osteoporosi sono spesso la ragione per cui i lavoratori non possono continuare a lavorare. Nei dipendenti più anziani, sono stati spesso citati il ​​cancro, nonché le malattie del cuore e del sistema vascolare.

L'assicurazione per l'invalidità è utile per la maggior parte dei lavoratori
Vale la pena per la maggior parte dei lavoratori stipulare un'assicurazione per invalidità. Come riportato dall'agenzia di stampa dpa, la maggior parte delle assicurazioni sulla disabilità professionale fanno bene in un test corrente della rivista "Finanztest". Di conseguenza, oltre la metà delle 70 offerte esaminate ha ricevuto un punteggio "molto buono". Tuttavia, non tutti ricevono protezione attraverso un'adeguata polizza assicurativa. Secondo il “Finanztest” (numero 8/2015), è difficile per le persone con problemi di salute, per le persone anziane e per i lavoratori che sono considerati a rischio trovare un contratto economico per l'assicurazione per invalidità professionale con pochi tentativi. Ma a volte ne vale la pena se sei persistente.

L'importo del contributo dipende anche dalla professione
Al fine di aumentare la possibilità di stipulare un'assicurazione conveniente e buona, è consigliabile stipulare un contratto in anticipo. Se te lo puoi permettere, è meglio scegliere un pagamento annuale e non mensile, altrimenti il ​​contributo costerà il 2,5 percento in più. In molti casi è possibile che successivamente, se guadagni di più, aumenti l'importo. Secondo le informazioni, molte polizze offrono riassicurazione senza un nuovo controllo sanitario. Fondamentalmente, più è rischiosa la loro professione, più i consumatori devono pagare per l'assicurazione. Ad esempio, il rischio di diventare incapace di lavorare è valutato meno per i laureati che per i muratori.

Non nascondere le malattie
La salute svolge un ruolo importante nella protezione assicurativa: ad esempio, i problemi psicologici sono una ragione per non ricevere protezione perché, come riportato sopra, sono la ragione principale per cui le persone non possono più svolgere la propria professione. Gli esperti di "Finanztest" consigliano di raggiungere un accordo con l'assicuratore per liberare ciascun medico individualmente dall'obbligo di mantenere la riservatezza, non tutti in generale. Quindi è meglio non comunicare direttamente tra il medico e l'assicuratore. Piuttosto, il medico prima invia le sue risposte all'assicurato. In questo modo puoi essere sicuro che il medico non indica alcuna malattia che si è verificata prima del tempo richiesto nella domanda. Tuttavia, non dovresti mai nascondere le malattie, perché i clienti possono perdere la protezione in un secondo momento. È quindi importante rispondere sempre alle domande sulla salute in modo veritiero e completo. (anno Domini)

/ span>

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Polizze vita ramo 1: tutto ciò che devi sapere su queste assicurazioni (Agosto 2020).