Notizia

Il virus contagioso Zika probabilmente portato in Brasile dai Mondiali


Malattie infettive: i Mondiali hanno portato il virus Zika in Brasile
Le punture di zanzara sono fastidiose anche in questo paese, ma di solito sono innocue. Tuttavia, pericolose malattie infettive possono essere trasmesse in altre parti del mondo. Il virus Zika è stato ora rilevato in Brasile, un patogeno precedentemente diffuso in Africa e in Asia. Il virus è stato probabilmente introdotto durante la Coppa del mondo.

La paura dei rischi per la salute in WM è stata grande
In vista della Coppa del Mondo in Brasile dell'anno scorso, c'era un costante avvertimento del pericolo di dengue durante la Coppa del Mondo. Mentre si stava svolgendo il principale evento sportivo, è stato anche riferito che l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha scoperto il poliovirus altamente contagioso in Brasile. Quindi la paura dei rischi per la salute era grande. Il fatto che i visitatori possano anche portare malattie nel paese non è stato piuttosto discusso. Ma questo sembra essere il caso.

Il virus è stato probabilmente introdotto
Se continui a sviluppare febbre e mal di testa mentre viaggi in Sud America, la maggior parte delle persone pensa rapidamente alla dengue o alla febbre chikungunya. I patogeni trasmessi dalle zanzare sono comuni anche in Brasile. Ma ora ne è stato aggiunto un altro. Il Center for Travel Medicine (CRM) di Düsseldorf ha annunciato che il virus Zika (ZIKV) ha raggiunto il Sud America. I sintomi sono simili a quelli della dengue e della febbre chikungunya. Si dice che il virus sia stato introdotto nel paese lo scorso anno dai Mondiali.

L'infezione da Zika è più innocua
Finora è stato trovato nell'Africa tropicale, nel sud-est asiatico e nelle isole del Pacifico. La malattia viene trasmessa dalla zanzara tigre, una specie aggressiva che è ora originaria dell'Europa meridionale e che è già arrivata in Germania in casi isolati. Secondo il CRM, le infezioni con il virus Zika sono molto più innocue rispetto alla dengue o al chikungunya. Si dice che i corsi gravi siano rari e fino ad oggi non sono stati segnalati decessi.

I viaggiatori dovrebbero evitare le punture di zanzara
I viaggiatori in Sud America dovrebbero comunque proteggersi dalle zanzare. Non esiste una vaccinazione contro la dengue, il chikungunya o il virus zika, ma evitando i morsi, ti proteggi anche dalle infezioni. Si consiglia di indossare indumenti luminosi e chiusi e repellenti per zanzare. Soprattutto per le aree tropicali, si raccomanda spesso di usare DEET in una concentrazione del 30 percento o più. Per proteggersi dai fastidiosi succhiasangue, le zanzariere dovrebbero essere utilizzate anche di notte. Inoltre, a volte possono essere utili semplici rimedi casalinghi per le zanzare. Secondo gli studi, ai parassiti non piace l'odore di aglio o cavolo. La dieta dovrebbe quindi essere ricca di tiamina (vitamina B1). (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: DEVONO DIRCI LA VERITÀ! IL VIRUS È UN FALSO ALLARME GLOBALE SGARBI SENZA FILTRI AL SENATO (Agosto 2020).