Notizia

Epatite A, B, C: i pazienti spesso non conoscono l'infiammazione del fegato


Grandi passi avanti nel trattamento dell'epatite

Secondo Deutsche Leberhilfe e.V., 400 milioni di persone in tutto il mondo vivono con l'epatite B o C. 1,4 milioni di persone muoiono ogni anno per le conseguenze dell'infiammazione del fegato, sebbene l'epatite virale cronica B sia ora facile da curare. L'epatite C è persino curabile a causa dei progressi della medicina e l'associazione può anche essere prevenuta con mezzi semplici dopo essere stata infettata dal virus dell'epatite. Sotto il motto "Prevenire l'epatite - dipende da te!", Pertanto, si dovrebbe promuovere maggiore attenzione il 28 luglio in occasione della "Giornata mondiale dell'epatite".

1,4 milioni di persone in tutto il mondo muoiono ogni anno per le conseguenze delle malattie del fegato
Secondo Deutsche Leberhilfe e.V., una persona su dodici in tutto il mondo soffre di epatite B o C. A causa di effetti quali la cirrosi epatica o il cancro delle cellule del fegato, 4.000 persone muoiono ogni singolo giorno dell'anno. Finora non ci sono dati affidabili per la Germania. Tuttavia, l'Ufficio federale di statistica stima che ci siano circa 4-5 milioni di persone che sono o sono state colpite da malattie del fegato come fegato grasso, infiammazione del fegato ed epatite acuta o cronica. Secondo Deutsche Leberhilfe, tuttavia, il numero di casi non segnalati è molto elevato perché, mortalmente, l'epatite virale spesso non produce sintomi chiaramente riconoscibili. Invece, molte persone sospetterebbero un'influenza o influenza e non saprebbero mai che potrebbero essere state colpite per anni.

All'inizio, l'epatite di solito provoca sintomi simil-influenzali
Con l'epatite, possono verificarsi diversi sintomi a seconda del tipo di virus, ma all'inizio ci sono solitamente sintomi più generali, come Affaticamento, affaticamento, mal di testa, perdita di appetito, febbre e vomito. Altri segni tipici come urine scure, movimenti intestinali chiari e occhi o pelle gialli ("ittero") possono comparire in seguito.

"Con l'epatite, le cellule del fegato vengono danneggiate o distrutte", spiega Markus Cornberg in un'intervista con l'agenzia di stampa "dpa". L'esperto è il direttore medico della German Liver Foundation e medico senior presso la Clinica di Gastroenterologia, Epatologia ed Endocrinologia presso la Scuola di Medicina di Hannover. L'infiammazione rilascerebbe sostanze che portano ad un aumento dei valori epatici. Di conseguenza, un esame del sangue può fornire informazioni iniziali se si sospetta una malattia.

In genere viene fatta una distinzione tra una forma acuta e una cronica, per cui "l'epatite [.] Può guarire senza conseguenze dopo la fase acuta o può trasformarsi in epatite cronica", spiega Markus Cornberg. Di conseguenza, a lungo termine, il fegato potrebbe inizialmente ridursi e alla fine perdere la sua funzione.

L'epatite A è considerata una tipica "cinetosi"
L'epatite può avere varie cause, ma spesso è un'infezione da virus. Un consumo eccessivo di alcol può anche essere dannoso per il fegato. "Ma anche troppi grassi o alcuni medicinali possono svolgere un ruolo", aggiunge il farmacista Ursula Sellerberg, che lavora per l'Associazione federale delle associazioni di farmacisti tedeschi (ABDA). Inoltre, ci sono alcune malattie precedenti come il diabete, il cancro o le malattie metaboliche che potrebbero danneggiare il fegato.

A seconda del virus alla base dell'infezione, il tipo di infiammazione del fegato è noto come epatite A, B, C, D o E. L'epatite A è molto contagiosa ed è considerata una tipica "malattia da viaggio", in quanto si manifesta principalmente in paesi con bassi standard igienici. Il virus viene trasmesso attraverso la via fecale-orale o attraverso il contatto diretto con le persone (toilette, maniglia della porta, ecc.) O indirettamente attraverso alimenti contaminati (ad es. Cozze, ostriche o verdure fertilizzate con le feci) e acqua contaminata da bere o da bagno. Finora non c'è stata alcuna terapia farmacologica causale per il virus dell'epatite A, quindi il trattamento con riposo a letto, antidolorifici ecc. Mira ad alleviare i sintomi. Se vuoi viaggiare nei paesi tropicali, dovresti anche prevenire la vaccinazione contro l'epatite A, ha detto a Thomas Dpa Thomas Harder, un medico del Robert Koch Institute di Berlino.

Gli strumenti contaminati durante il piercing e il tatuaggio aumentano il rischio di epatite B
L'epatite B è una delle malattie infettive più comuni in cui il virus viene trasmesso attraverso il sangue o altri fluidi corporei come ad es. Si verifica lo sperma. Di conseguenza, esiste un rischio maggiore, ad es. attraverso il sesso non protetto, il frequente contatto con sangue o prodotti sanguigni o l'uso di siringhe in caso di tossicodipendenza. Può anche essere pericoloso in caso di piercing, tatuaggio o ad es. i trattamenti medici all'estero non prestano attenzione all'igiene o alla sterilità adeguate. Se l'epatite B ha un decorso cronico, vari farmaci come ad es. Vengono utilizzati agenti antivirali (antivirali). "Ogni giorno, una compressa deve essere presa ogni giorno", spiega Cornberg. Una corrispondente vaccinazione contro l'epatite B può anche offrire un'ampia protezione contro le infezioni, sebbene ciò dovrebbe essere fatto in anticipo, secondo Thomas Harder del Robert Koch Institute: “Tutti i neonati dall'età di due mesi e i bambini piccoli, o bambini e adolescenti che non sono ancora stati vaccinati dovrebbe essere vaccinato all'età di 18 anni. "

L'epatite C è ora sostanzialmente curabile
Il virus dell'epatite C viene di solito trasmesso attraverso il contatto diretto con il sangue (ad es. Durante una trasfusione di sangue o attraverso l'armamentario di droga condiviso). L'epatite C è diffusa in tutto il mondo, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), si possono ipotizzare più di 100 milioni di malati e 3-4 milioni di nuovi casi all'anno. La malattia è spesso cronica, ma al giorno d'oggi è sostanzialmente curabile. Secondo l'esperto Cornberg, sono possibili percentuali di guarigione dal 90 al 100 percento. "Il costo è attualmente di circa 50.000 a 60.000 euro per trattamento", spiega.

Giornata mondiale dell'epatite "informata il 28 luglio
A causa dei progressi della medicina e dello sviluppo di nuovi farmaci, negli ultimi anni sono stati fatti enormi progressi nel trattamento. Se viene prescritto il farmaco appropriato, è quindi importante prenderlo in modo affidabile, consiglia Ursula Sellerberg. Al fine di ottenere maggiore attenzione per l'epatite, l'argomento verrà avvicinato al pubblico quest'anno come parte della "Giornata mondiale dell'epatite" il 28 luglio. Sotto il motto "Prevenire l'epatite - dipende da te!", L'attenzione dovrebbe essere focalizzata sul proprio comportamento al fine di prevenire le infezioni fin dall'inizio, secondo le informazioni di Deutsche Leberhilfe e.V. (nr)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Cirrosi Epatica (Agosto 2020).