Notizia

Chirurgo ortopedico: uno sperone calcaneare provoca dolore acuto e lancinante


Dall'esterno non si vede nulla, ma può ancora causare dolore infernale: se il piede punge e fa male quando ci si calpesta, potrebbe esserci uno sperone calcaneare. Prima viene iniziato il trattamento, maggiori sono le possibilità di guarigione. Mostriamo quali sono le cause e quali misure terapeutiche aiutano.


Il forte dolore al tallone quando si verifica, senza una causa esternamente riconoscibile, è spesso dovuto a uno sperone calcaneare. Le persone colpite a volte sono considerevolmente limitate nella loro vita quotidiana per mesi. Renée Fuhrmann, capo medico della clinica per chirurgia del piede e della caviglia a Bad Neustadt an der Saale, ha spiegato le cause dello sviluppo dello sperone calcaneare e come può essere trattato.

Lo sperone calcaneare è una malattia comune in questo paese e le persone colpite soffrono spesso di dolore per mesi. Questo non poteva essere visto dall'esterno, ma il dolore pungente si manifestava sotto stress. La causa è la formazione di un piccolo osso aggiuntivo, per cui l'ossificazione è comune e non porta necessariamente a lamentele. Tuttavia, se la fascite plantare si sviluppa nell'episodio successivo, vale a dire un'infiammazione del tendine plantare sulla pianta del piede, si può notare il peggior dolore severo ad ogni passo. Complessivamente, circa il dieci percento dei tedeschi soffrirebbe di dolore al tallone almeno una volta nella vita.

Due forme di sperone calcaneare
Fondamentalmente, lo sperone calcaneare è "molto comune", secondo Renée Fuhrmann, e circa ogni terza persona mostra questa ossificazione aggiuntiva. La frequenza continua ad aumentare nelle persone di età superiore ai 50 anni. A seconda della posizione, si distinguono due diversi tipi di sperone calcaneare. L'esostosi di Haglund (nota anche come sindrome di Haglund), che è caratterizzata da una crescita ossea nella base superiore del tendine di Achille e dalla crescita molto più comune dell'osso sotto il piede, che è indicato come sperone calcaneare del tallone o sperone calcaneare. Il dolore in uno sperone calcaneare può essere notato sempre di più al mattino dopo essersi alzato, che all'inizio sembra illogico perché i piedi non erano stati stressati nelle ore precedenti. Secondo Renée Fuhrmann, tuttavia, i piedi sono piegati durante il sonno e al mattino i muscoli del polpaccio vengono allungati quando viene applicato il primo carico, il che provoca dolore in caso di infiammazione del tendine plantare.

Tacco alto e scarpe sovrappeso sono fattori di rischio
Non è raro che lo sperone calcaneare rimanga inosservato per lungo tempo, soprattutto se non ci sono lamentele. Anche "se può essere visto ai raggi X, ciò non significa che devi soffrire", Renée Fuhrmann è citato dal "dpa". Inoltre, la malattia di solito esiste da molto tempo quando lo sperone calcaneare può essere visto ai raggi X. "È un segno che una volta c'era un cambiamento infiammatorio nell'approccio muscolo-tendineo", ha detto il capo medico. Le donne sono particolarmente a rischio, poiché si ammalano molto più frequentemente degli uomini. Inoltre, i pazienti con reumatismi sono ammalati più spesso della media e un aumento del rischio di malattia può essere riscontrato anche in pazienti con cedimenti o piedi piatti. Inoltre, l'obesità è un fattore di rischio e gli speroni al tallone possono anche essere promossi dall'aumentato uso di scarpe con tacchi alti. I tacchi alti causano un accorciamento dei muscoli del polpaccio e questo aumenta il rischio di fascite plantare, afferma Fuhrmann.

La fisioterapia promette sollievo
Secondo l'esperto, "un trattamento estensivo dei muscoli del polpaccio" è l'opzione migliore per il dolore al tallone. Questo può essere fatto, ad esempio, attraverso esercizi appropriati con un fisioterapista. Qui, i muscoli del polpaccio vengono allenati e gli esercizi di stretching di solito mostrano un miglioramento dopo poco tempo. Tuttavia, gli esercizi devono essere proseguiti fino a quando il paziente non è privo di sintomi, il che può richiedere diversi mesi. Inoltre, molti chirurghi ortopedici non rilasciano una prescrizione per questo; in alternativa, le persone colpite potrebbero imparare utili esercizi a proprie spese dal fisioterapista. Se tutti i tentativi di trattamento non aiutano, secondo l'esperto, un intervento chirurgico è l'ultima opzione in cui i tendini sono staccati dall'osso. Tuttavia, ciò è richiesto solo molto raramente ed è solo uno scenario per il caso estremo. Tuttavia, le iniezioni di cortisone, che si dice aiutino a ridurre l'infiammazione, sono usate più frequentemente. L'elettroterapia è anche un'opzione per il trattamento.

La guarigione richiede mesi
Per proteggere i piedi dalla pressione, i chirurghi ortopedici spesso prescrivono solette per le scarpe, secondo l'esperto. Queste solette con i cosiddetti punti deboli sono spesso percepite dal paziente come molto piacevoli e sono pratiche quanto il benessere del piede. Tuttavia, questo fa ben poco per la cura, dal momento che un tale inserto non ha alcuna influenza sul quadro clinico. Se si è sviluppata la fascite plantare, secondo l'esperto dovrebbe essere pianificato un periodo di guarigione più lungo. Perché questo “non scompare dopo quattro settimane. Devi calcolare in mesi ", ha detto Fuhrmann a" dpa ". A tuo avviso, la guarigione richiede realisticamente da sei mesi a tre quarti. Tuttavia, c'è anche una tendenza all'autoguarigione nella fascite plantare. I sintomi di solito si attenuavano ed era "molto improbabile che il dolore rimanesse cronico".

Non è richiesta alcuna cura speciale
Se il dolore lo consente, le persone affette da fascite plantare non devono essere particolarmente attente, ma possono svolgere tutte le normali attività, spiega Fuhrmann. Inoltre, in genere non sono necessarie restrizioni negli sport, anche il jogging, ad esempio, rimane possibile. In particolare, il movimento che fa bene ai muscoli del polpaccio può anche avere un effetto positivo qui. Se il dolore al tallone persiste anche dopo mesi, la causa potrebbe essere una sindrome da compressione nervosa, che è un sintomo relativamente speciale e che non tutti gli ortopedici riconoscerebbero immediatamente. In questo caso, secondo l'esperto, sarebbe necessaria un'operazione. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Dolore dietro al Tallone. 3 consigli pratici (Agosto 2020).