Notizia

Health Atlas 2015: congedo per malattia doppio rispetto a malattia mentale


Il numero di giorni di malattia a causa di malattie mentali continua ad aumentare
Il numero di giorni di malattia a causa di malattie mentali continua ad aumentare in Germania. Dal 2003 non ci sono mai stati tanti giorni persi a causa di depressione, esaurimento e altre malattie mentali come oggi. Ciò emerge dal nuovo atlante della salute BKK "Blickpunkt Psyche". Tuttavia, la compagnia di assicurazione sanitaria mette in guardia dal presumere che aumenterà anche il numero di malattie mentali. Piuttosto, le persone colpite sarebbero più aperte riguardo alla loro malattia e si affidano al loro medico. Di conseguenza, vengono effettuate più diagnosi.

I dipendenti sono assenti dal lavoro sempre più a lungo a causa di malattie mentali
Le malattie mentali sono sempre più la ragione per visitare un medico. Se il medico fa una diagnosi come burn-out, disturbi d'ansia o depressione, i dipendenti sono assenti dal lavoro sempre più a lungo. In media, le persone colpite non sono in grado di lavorare per 40 giorni.

Circa il 15% di tutti i giorni di malattia con certificato medico può ora essere attribuito a malattie mentali. Rispetto al 2003, il numero di giorni di malattia è più che raddoppiato, come si può vedere dal "Health Atlas 2015" del BKK. Gli esperti hanno analizzato i dati di 4,3 milioni di dipendenti.

Ma come viene spiegato l'aumento dei giorni di malattia a causa di malattie mentali? “Una delle spiegazioni per questo è che le persone accettano la loro sofferenza psicologica e cercano aiuto dal sistema sanitario. Di conseguenza, i dipendenti sono in congedo per malattia a causa delle cosiddette diagnosi F, ”spiega Franz Knieps, membro del consiglio dell'associazione ombrello BKK. “La maggiore conoscenza delle malattie mentali tra i medici di medicina generale e i medici di medicina generale in questi giorni contribuisce anche all'aumento del congedo per malattia a causa di problemi di salute mentale. 10, 15 anni fa, i pazienti con sintomi che indicavano un disturbo psicologico venivano più spesso diagnosticati con disturbi fisici non specifici. "

Nessun aumento generale della malattia mentale
Secondo la compagnia di assicurazione sanitaria, negli ultimi anni non vi è stato alcun aumento generale dei disturbi mentali. "I tassi di diagnosi si sono avvicinati alla vera prevalenza negli ultimi anni, apparentemente addirittura superati, soprattutto per la depressione", ha affermato il prof. Frank Jacobi dell'Università di psicologia di Berlino. “Quindi potremmo anche essere diagnosticati in modo eccessivo. Una diagnosi è spesso non specificata o fatta solo con persone leggermente compromesse al fine di essere in grado di offrire supporto. Tuttavia, la tendenza all'aumento costante delle assenze per malattia a causa di problemi psicologici potrebbe anche portare le persone a trovarsi troppo rapidamente nel bisogno di cure e anche a cercare aiuto in caso di stress psicologico "normale" temporaneo ".

Secondo Jocobi, anche l'avanzamento della digitalizzazione svolge un ruolo importante. "I dati sulle malattie registrati dal computer rimangono nelle cartelle cliniche di medici, cliniche, compagnie di assicurazione sanitaria o assicuratori pensionistici. Chiunque sia stato diagnosticato ansia, depressione o disturbo della personalità 'persegue' questa diagnosi. Quindi, le persone con malattie mentali lo sono attualmente T. sistematicamente sopravvalutato: parlare di "epidemia del 21 ° secolo" nei disordini psicologici sarebbe eccessivamente drammatico ".

La depressione viene diagnosticata particolarmente frequentemente in Baviera e nel Baden-Württemberg
Analisi dettagliate della depressione e del burnout hanno anche mostrato grandi differenze regionali. "I tassi diagnostici, i congedi per malattia e le prescrizioni di antidepressivi non sono distribuiti equamente in tutta la Germania, sono riportate oscillazioni fino a 43 volte il valore più alto rispetto al più basso", afferma una nota della compagnia di assicurazione sanitaria.

In Baviera e nel Baden-Württemberg, negli Stati federali con una qualità di vita particolarmente elevata, la depressione viene diagnosticata più spesso che nel nord o nell'est. Nelle grandi città come Berlino, Amburgo e Monaco, la diagnosi è stata fatta significativamente più spesso che nelle aree rurali.

Mentre solo lo 0,3 per cento degli assicurati con BKK nel distretto di Saale-Orla (Turingia) è stato diagnosticato un esaurimento, questa percentuale era del 3,4 per cento nel distretto di Ansbach (Baviera). "Queste fluttuazioni non possono essere spiegate unicamente dal fatto che i tassi di malattia nelle regioni differiscono. Piuttosto, può essere dimostrata una connessione con indicatori regionali come la densità dei medici (neurologo, medico di famiglia, psichiatra, psicoterapeuta) ”, riferisce il BKK.

Dr. Iris Hauth, presidente della Società tedesca di psichiatria e psicoterapia, medicina psicosomatica e neurologia (DGPPN), ha esortato i lettori a leggere le cifre in modo diverso: “Le malattie mentali nella popolazione non sono generalmente aumentate. Gli attuali studi epidemiologici mostrano che non vi è stato alcun aumento significativo dalla fine degli anni '90. Quindi noi tedeschi non siamo malati di mente oggi rispetto a vent'anni fa. Piuttosto, i dati del BKK Health Atlas e di altre compagnie di assicurazione sanitaria mostrano che le persone colpite cercano sempre più assistenza medica e terapeutica. Una ragione di ciò è sicuramente che le malattie mentali sono ora più socialmente accettate. Allo stesso tempo, le offerte di fornitura sono sviluppate meglio ”. Tuttavia, hanno bisogno di ulteriori azioni. “Ma nonostante questi sviluppi positivi, l'Atlante della salute BKK mostra un urgente bisogno di azione nel trattamento delle malattie mentali. Ci sono grandi differenze regionali in diagnostica, congedi per malattia e terapia in Germania, specialmente con la depressione. Queste fluttuazioni non possono essere spiegate unicamente dalle differenze che esistono effettivamente nella frequenza delle malattie o dei fattori di rischio nelle regioni. Piuttosto, sono anche dovuti a differenze nella struttura dell'offerta e nella pianificazione della domanda. Qui è richiesta la politica e l'autogestione medica. In necessità di pianificazione, è necessario garantire con urgenza che i malati di mente ricevano l'aiuto necessario ovunque in Germania. " (Ag)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Disturbi mentali, Gelosia (Agosto 2020).