Notizia

Quanto è pericolosa la crema al cortisone?


La cattiva reputazione di Cortisone risale agli anni '50
Il cortisone è prescritto dai medici per molte malattie diverse come reumatismi, malattie della pelle, asma, malattie intestinali, allergie e sclerosi multipla. Nessun altro agente ha una così vasta gamma di applicazioni. Tuttavia, molti pazienti hanno riserve sui preparati contenenti cortisone. Il cortisone rende la pelle più sottile, si legge e si sente più e più volte. L'agenzia di stampa "dpa" ha parlato con il prof. Torsten Zuberbier, capo della Fondazione europea per la ricerca sulle allergie (ECARF), sui benefici e sui rischi.

Elevati benefici della crema al cortisone
La crema al cortisone ha una cattiva reputazione. Ma perché è così? Il prodotto mette effettivamente in pericolo la salute? "È come un coltello da cucina", spiega Zuberbier. Se usati correttamente, i benefici li superano di gran lunga. Zuberbier sottolinea inoltre che le creme da banco in cortisone sono in dosi molto basse.

Tuttavia, la crema al cortisone non deve essere confusa con i cosmetici. A lungo termine, la pelle diventa più sottile e diventano visibili vasi sanguigni allargati, dice Zuberbier. A seconda dei reclami, è essenziale assicurarsi che venga utilizzato il prodotto corretto. Una crema è la scelta giusta per i problemi della pelle piangente e un unguento per la pelle secca.

Il cortisolo deve la sua cattiva reputazione al sovradosaggio negli anni '50. A quel tempo, il farmaco veniva anche utilizzato internamente in dosi troppo elevate e causava forti effetti collaterali, come diabete, ipertensione, trombosi, aumento di peso e glaucoma e cataratta.

Che cos'è il cortisone?
Ciò che viene comunemente chiamato "cortisone" include un gruppo di farmaci antinfiammatori chiamati glucocorticoidi che sopprimono la produzione di messaggeri infiammatori nelle cellule immunitarie. Poiché il cortisone indebolisce anche il sistema immunitario, previene eccessive reazioni immunitarie, come le allergie. (Ag)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Vaginosi Batterica (Agosto 2020).