Notizia

Studi: l'età biologica differisce in giovane età


Le differenze nel processo di invecchiamento possono essere misurate in giovane età
Perché quello a 60 anni è fisicamente più in forma dei suoi coetanei? La giustificazione fornisce la cosiddetta "era biologica", che descrive le condizioni fisiche dell'individuo e lo stato di salute. I ricercatori della Duke University negli Stati Uniti hanno ora acquisito interessanti spunti sull'invecchiamento esaminando quasi 1.000 38enni. In base a ciò, le differenze nell'età biologica possono essere osservate in giovane età.

L'età biologica descrive le condizioni fisiche dell'individuo
"Ognuno è vecchio come si sente" - potrebbe esserci di più in questo detto di quanto pensi. Perché mentre uno sta ancora facendo sport attivamente a 70 anni, alcuni 40enni sono già senza fiato quando salgono le scale. Di conseguenza, l'anno di nascita fornisce informazioni sull'età biografica, ma dice poco sulle condizioni dell'individuo. Al contrario, la cosiddetta "era biologica" descrive le condizioni fisiche e la salute dell'individuo.

L'età biologica può variare notevolmente, il che significa che le persone che sono nate lo stesso giorno dopo, ad es. sembrano età molto diverse. Tuttavia, le differenze non appaiono fino a tardi nella vita. Invece, il corso dell'invecchiamento biologico, secondo il gerontologo Dan Belsky, può essere riconosciuto in giovane età in base alle condizioni fisiche. "Se vogliamo prevenire alcune malattie legate all'età, dobbiamo studiare l'invecchiamento nei giovani", ha affermato l'esperto della Duke University.

I ricercatori usano come base lo "studio Dunedin"
Al fine di comprendere meglio i processi di invecchiamento, Belsky e il suo team hanno analizzato l'età biologica di quasi 1.000 persone di 38 anni che utilizzano 18 biomarcatori diversi (ad es. Per funzionalità renale, polmonare o epatica). I ricercatori hanno utilizzato il cosiddetto "Studio Dunedin", un sondaggio a lungo termine, per il quale gli oltre mille soggetti test della città neozelandese di Dunedin erano stati regolarmente esaminati dal punto di vista medico e psicologico fino all'età di 38 anni.

I soggetti invecchiano in modo diverso rapidamente
L'analisi dei biomarcatori ha portato a risultati sorprendenti, poiché l'età biologica dei partecipanti allo studio era compresa tra 28 e 61 anni. Per determinare i singoli processi di età, i ricercatori hanno quindi confrontato i dati con i risultati degli stessi partecipanti di 32 e 26 anni. È stato dimostrato che l'invecchiamento è evidentemente un processo individuale sin dalla tenera età. Perché mentre la maggior parte di un "anno biologico" è effettivamente cresciuta in un anno, l'età biologica di altri è addirittura salita a tre anni per anno cronologico. Altri non invecchiarono affatto, lasciandoli fisicamente più giovani di quanto suggerito dal loro anno di nascita.

Di conseguenza, ci sono state chiare differenze nelle condizioni fisiche, ad esempio, i soggetti test più anziani avevano un rischio maggiore di ictus o problemi di coordinazione più frequenti. "Anche prima della metà della vita, le persone che invecchiano più velocemente, sono state meno in forma fisicamente, hanno mostrato un declino cognitivo e un invecchiamento del cervello, hanno riportato loro stessi problemi di salute e sembrano più vecchie", scrivono i ricercatori.

L'invecchiamento è solo del 20 percento genetico
Secondo Dan Belsky e il suo team, i risultati dello studio potrebbero aiutare a identificare e comprendere i processi di invecchiamento. Un punto particolarmente importante in vista dell'invecchiamento della società. I risultati precedenti della ricerca sui gemelli avrebbero svolto un ruolo importante qui, indicando che l'invecchiamento apparentemente è solo il 20 percento predeterminato geneticamente. La proporzione molto più ampia sarebbe quindi determinata dalle influenze ambientali, che potrebbero essere influenzate dal punto di vista medico. "I nostri risultati mostrano che i processi di invecchiamento possono essere quantificati in persone abbastanza giovani da prevenire malattie legate all'età, il che apre una nuova porta per nuove terapie anti-invecchiamento", hanno detto i ricercatori nel loro rapporto. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Età anagrafica e età biologica del calciatore (Agosto 2020).