Notizia

Glifosato nel latte materno - ma non è pericoloso?


La National Breastfeeding Commission e il BfR hanno risposto alle pubblicazioni di Alliance 90 / The Greens, che avevano avvertito delle eccessive concentrazioni di glifosato nel latte materno. Le istituzioni raccomandano che le madri continuino ad allattare, poiché i valori pubblicati per glifosato nel latte materno sarebbero molto al di sotto delle linee guida relative alla salute.

Il 25 giugno 2015, il gruppo parlamentare del Bundestag Bündnis 90 / Die Grünen ha riferito che un laboratorio ha misurato il glifosato di principio attivo del prodotto fitosanitario in 16 campioni di latte materno e ha descritto queste misurazioni come "molto preoccupanti". Il Federal Institute for Risk Assessment (BfR) e la National Breastfeeding Commission stimano che i livelli misurati fino a 0,43 nanogrammi (ng) per millilitro (ml) siano innocui per la salute.

I valori pubblicati porterebbero a un'assunzione neonatale di glifosato che è più di 4000 volte inferiore alla linea guida derivata dall'UE, dove non ci si aspetta rischi per la salute. Vi sono inoltre notevoli dubbi sulla metodologia del test. La National Breastfeeding Commission e il BfR sottolineano che il latte materno è ancora l'alimento naturale e quindi il miglior alimento per i bambini. Come prima, le madri dovrebbero allattare. (Pm)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: La filiera del falso bio - Report (Agosto 2020).