Notizia

Meno infezioni da Mers: il pericolo non è ancora finito


Corea del Sud: attenzione alle infezioni in calo di Mers
Dal momento che il primo caso di Mers è stato segnalato in Corea del Sud a maggio, le infezioni e le morti sono aumentate. È stato ora riferito che il numero di nuove infezioni da Mers nel paese dell'Asia orientale sta diminuendo. Ma attenzione: misure di quarantena e di igiene sono in corso.

La riduzione delle nuove infezioni non è uniforme
Un focolaio di Mers era stato segnalato in Corea del Sud a metà maggio. Si dice che non vi sia alcun rischio di contrarre la sindrome respiratoria mediorientale (Mers) al di fuori degli ospedali, ma la paura rimane. Secondo un rapporto di "Zeit Online", i funzionari sanitari coreani hanno dichiarato la scorsa settimana che l'epidemia era a un bivio. Sono quindi ipotizzabili due scenari: il virus o scomparirà completamente entro circa due settimane (il periodo del periodo di incubazione) o ci sarà una terza ondata di diffusione. Il numero di nuove infezioni è in calo da circa due settimane, ma non in modo uniforme. Quindi c'è stato un nuovo aumento qualche giorno fa. Non sono state segnalate nuove infezioni domenica e lunedì.

Ancora oltre 2.500 persone in quarantena
Finora, 181 persone hanno contratto Mers nel paese, di cui 91 sono guarite completamente dal virus. Sono stati segnalati 32 incidenti mortali. Secondo le informazioni, quasi tutti avevano precedenti malattie croniche. Finora il virus si è diffuso solo negli ospedali della Corea del Sud. Tuttavia, è il più grande focolaio di Mers finora fuori dalla penisola arabica. Come molti virus del raffreddore e l'agente patogeno di Sars, Mers è un virus corona. L'infezione è di solito accompagnata da sintomi simil-influenzali come febbre, tosse e respiro corto. Nei casi più gravi, tuttavia, può svilupparsi polmonite e può verificarsi insufficienza renale. Può essere particolarmente pericoloso per le persone deboli e anziane. Il governo ha introdotto misure di quarantena che hanno colpito più di 15.000 sudcoreani dallo scoppio. Lo scorso fine settimana, oltre 2.500 persone erano ancora in quarantena, la maggior parte delle quali a casa.

La Germania ha risparmiato da tali epidemie
Il parlamento ha ora adottato la prima misura a lungo termine, la cosiddetta legge Mers. Ciò ha lo scopo di proteggere meglio il paese dalla diffusione di malattie infettive in futuro. In Germania non si sa nulla delle ulteriori misure preventive previste. Sebbene un paziente Mers sia recentemente morto nella Bassa Sassonia, in questo caso è stata impedita la trasmissione del virus alle persone di contatto, secondo il Ministro della Salute della Bassa Sassonia, Cornelia Rundt. Il presidente del Robert Koch Institute (RKI), Prof. Lothar Wieler, ha spiegato in un'intervista al "Frankfurter Allgemeine Zeitung" perché alla Germania sono state risparmiate tali epidemie negli ultimi anni: "È un mix di molte cose. “Ha sottolineato che esiste un eccellente sistema sanitario in Germania, una maggiore consapevolezza delle malattie infettive tra la popolazione e tra i medici e una buona ricerca. "Di conseguenza, di solito siamo in grado di identificare e trattare rapidamente le malattie infettive", ha detto l'esperto.

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Il Buono, Il Brutto, Il Coronavirus (Agosto 2020).