Notizia

Pubertà: troppa vitamina B 12 potrebbe favorire l'acne negli adolescenti


Troppa vitamina B 12 può favorire l'acne negli adolescenti
Molti adolescenti hanno gravi problemi di pelle durante la pubertà. Gli adolescenti interessati, quindi, pongono la domanda: cosa aiuta veramente con l'acne e i brufoli? Ridurre la vitamina B 12 potrebbe forse aiutare, come hanno scoperto gli scienziati.

Pelle e acne imperfette durante la pubertà
Soprattutto durante la pubertà, molti adolescenti soffrono di pelle impura e acne. Le persone colpite spesso non si fidano più di sé e cercano di risolvere i loro problemi con vari mezzi. Molti preferiscono affidarsi ai rimedi casalinghi per i brufoli piuttosto che ai prodotti per la cura chimica. Se vuoi affrontare i problemi della pelle in modo naturale, dovresti evitare lo stress il più possibile perché l'acne favorisce. Una dieta equilibrata è anche importante perché i grassi e gli zuccheri malsani promuovono lo sviluppo di punti neri e brufoli. Anche la vitamina B 12 negli alimenti svolge un ruolo importante. Alcuni scienziati statunitensi lo hanno scoperto, come riporta il "Welt am Sonntag" online.

Acne a causa di alti livelli di vitamina B-12
Secondo un gruppo di ricerca guidato da Huiying Li e colleghi dell'Università della California a Los Angeles, gli adolescenti con un livello di vitamina B-12 troppo alto hanno maggiori probabilità di avere problemi con l'acne. Nella rivista scientifica "Science Translational Medicine", gli scienziati riportano che l'attività del gene vitaminico e il metabolismo del germe cutaneo cambiano Propionibacterium acnes. Le persone assumono principalmente vitamina B 12 attraverso prodotti a base di carne. Pertanto, i vegani, tra le altre cose, sono ripetutamente consigliati dagli esperti di nutrizione che dovrebbero usare integratori alimentari per prevenire una possibile carenza di vitamina B-12.

Diverse cause di acne
Ma ovviamente può essere troppo positivo. Secondo il rapporto, se è già disponibile abbastanza vitamina B-12, i batteri sopprimono la propria produzione di vitamina B-12. Si dice che ciò aumenti il ​​rilascio di sostanze infiammatorie che portano alle pustole. Oltre l'80% di tutti gli adolescenti ha problemi di acne a volte o per anni. Tuttavia, nonostante la nuova scoperta, l'attività di Propionibacterium acnes è solo una delle diverse cause. La formazione di acne è promossa, tra l'altro, da influenze ormonali e da un'eccessiva produzione di sebo. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Integratore di Vitamine B: quale scegliere? (Agosto 2020).