Notizia

Esperti: i cambiamenti climatici minacciano il sistema sanitario globale


Protezione del clima per la prevenzione della salute
Secondo gli esperti, "il cambiamento climatico minaccia il sistema sanitario globale". "La sostituzione dei combustibili fossili con tecnologie ecocompatibili per la generazione di energia potrebbe quindi non solo servire a proteggere il clima, ma anche dare un contributo significativo alla prevenzione delle malattie e alla riduzione dei costi dei sistemi sanitari". Ciò emerge da un rapporto attuale della Commissione Lancet per la rivista specializzata "The Lancet".

I cambiamenti climatici causano gravi problemi di salute
La commissione ha esaminato l'impatto della crisi climatica sulla politica sanitaria globale e ha ottenuto un chiaro risultato: un piano d'azione ambizioso per la protezione del clima è essenziale. Perché i cambiamenti climatici stanno causando condizioni meteorologiche sempre più estreme come siccità, tempeste, ondate di calore e inondazioni. Il conseguente aumento dell'inquinamento atmosferico, la malnutrizione e le difficoltà nella sicurezza alimentare, nonché il cambiamento dei modelli di malattie infettive causeranno notevoli problemi di salute, che il sistema sanitario globale non sarà più in grado di compensare. Inoltre, un alto numero di rifugiati e conflitti armati ha aggravato la situazione, scrivono gli autori del rapporto.

La Commissione Lancet mostra anche gli effetti positivi della lotta ai cambiamenti climatici. Un uso ridotto di combustibili fossili comporterebbe un basso livello di particolato, che a sua volta comporterebbe un minor numero di malattie respiratorie. Inoltre, il numero di attacchi di cuore e casi di diabete potrebbe essere ridotto, il che allevierebbe significativamente i sistemi sanitari.

La Commissione chiede l'eliminazione graduale dell'energia del carbone poiché le centrali elettriche sono responsabili di grandi quantità di CO2 dannosa per il clima e verrebbero emesse tonnellate di inquinanti atmosferici. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), gli effetti dell'inquinamento atmosferico da solo uccidono circa sette milioni di persone in tutto il mondo ogni anno.

Il piano d'azione internazionale contro i cambiamenti climatici è essenziale
Gli autori del rapporto chiedono quindi un piano d'azione ambizioso da parte della comunità internazionale per fermare i cambiamenti climatici. Soprattutto, i paesi più ricchi sono finanziariamente obbligati. "I paesi donatori hanno il dovere di sostenere misure che riducano l'impatto dei cambiamenti climatici sul benessere umano", scrive la Commissione con riferimento a un piano quinquennale. "Ciò deve consentire il rafforzamento dei sistemi sanitari nei paesi a basso e medio reddito e ridurre l'impatto ambientale sull'assistenza sanitaria". Perché i cambiamenti climatici stanno colpendo in modo particolare i sistemi sanitari più deboli nei paesi più poveri dell'emisfero meridionale.

Nella lotta ai cambiamenti climatici, la Commissione chiede l'istituzione di un organismo indipendente per proseguire i progressi compiuti negli ultimi anni. È indispensabile che gli effetti dei cambiamenti climatici sulla salute umana continuino a essere monitorati. La lotta ai cambiamenti climatici rappresenta una delle maggiori opportunità per il sistema sanitario globale e questa opportunità deve essere colta, chiedono gli autori del rapporto. (Ag)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Riscaldamento globale-Parte 1 (Agosto 2020).