Notizia

Il panace gigante può causare ustioni ed eruzioni cutanee


Il gigantesco hogweed (chiamato anche Ercole perenne) si diffonde in molte aree della Germania. I medici stanno già avvertendo delle conseguenze imprevedibili per la salute. La pianta allergenica porta spesso a eruzioni cutanee, vesciche e arrossamenti. Pertanto, ai proprietari di giardini e alle amministrazioni viene chiesto di eliminare le piante altamente allergeniche. Ma fai attenzione, ci sono aspetti importanti da considerare qui, che mostriamo di seguito.


Secondo la Camera dell'Agricoltura per la Saarland, il panace gigante presenta "elevati rischi per la salute degli esseri umani". Perché la linfa vegetale contiene sostanze fotosensibilizzanti (furanocumarine) che prevalgono sulla protezione UV naturale della pelle. Dopo il contatto con le piante, la pelle diventa significativamente più sensibile alla luce solare e possono verificarsi ustioni da lievi a gravi. Il risultato è arrossamento, infiammazione e vesciche. Il danno cutaneo dovuto all'esposizione solare può essere osservato fino a tre giorni dopo il contatto. Il processo di guarigione spesso richiede molto tempo (diverse settimane). Inoltre, il panace gigante può avere un effetto tossico su animali come mucche o anatre.

Il panace gigante in Germania originariamente non era una pianta autoctona
Come un cosiddetto neofita, il panace gigante non è una delle specie vegetali autoctone. Secondo la Camera dell'Agricoltura della Saar, nel XIX secolo fu introdotta dal Caucaso come pianta ornamentale. Grazie all'enorme produzione di sementi da 10.000 a 50.000 pezzi per pianta, il panace gigante è stato in grado di moltiplicarsi considerevolmente in questo paese. La sua elevata adattabilità e la galleggiabilità dei semi hanno anche favorito la diffusione massiccia. Come pianta della cosiddetta famiglia umbellifera (Apiaceae), il gigantesco hogweed forma fiori rosa da giugno, il cui diametro totale può raggiungere fino a 80 centimetri. Nel primo anno i due? Perenne a perenne, tuttavia, inizialmente solo una rosetta con circa quattro a un metro di larghezza, foglie multi-piuma, molto pelose. È solo nel secondo o terzo anno che l'albero di Ercole raggiunge la sua dimensione di pianta fino a cinque metri. Lo stelo può quindi raggiungere fino a 10 centimetri di diametro nella zona inferiore. Il panace gigante può essere trovato "particolarmente spesso su fiumi e torrenti, ma anche su terreni incolti, parchi, bordi stradali e ovunque vi sia scarsa vegetazione", secondo la Camera dell'Agricoltura della Saarland.

Si raccomanda vivamente di eliminare il panace gigante
Gli esperti raccomandano urgentemente di rimuovere le piante perenni Hercules per evitare che si diffondano ulteriormente. Tuttavia, è necessario osservare alcune norme di sicurezza durante i combattimenti. La Camera dell'Agricoltura lavora idealmente qui in abiti protettivi completi realizzati con materiali sintetici idrorepellenti, tra cui guanti, occhiali di sicurezza e una maschera facciale. Strumenti come elicotteri, tosaerba e simili sono inappropriati a causa dell'elevato rischio di irrorazione e irrorazione di materiale vegetale triturato. Il modo migliore per combattere questo è rimuovere meccanicamente il cosiddetto cono di vegetazione. Quindi la pianta germoglia solo dalla parte superiore della radice. Se la radice viene perforata almeno 10 centimetri sotto la superficie della terra, il cono di vegetazione può essere completamente rimosso. Tuttavia, la parte separata non deve essere gettata insieme con le foglie e posizionata meglio con il taglio verso l'alto per evitare che ricresca di nuovo, riferisce la Camera dell'Agricoltura.

Eliminazione meccanica per piccoli stock
La separazione del cono di vegetazione è un metodo molto efficace di rimozione per i giardinieri dilettanti, ma a causa della quantità di lavoro coinvolto, è adatto solo per singole piante o piccoli stand. La falciatura può limitare la diffusione di grandi supporti. Sebbene sussista il rischio di schizzi di succhi di piante, è impossibile la rimozione manuale da una determinata dimensione del brodo. "Per un risultato efficace, tuttavia, la falciatura deve essere ripetuta due o tre volte in una stagione di crescita, altrimenti la pianta ricrescerà rapidamente", ha detto la Camera dell'agricoltura della Saarland. Questo metodo raramente causa la morte della pianta, quindi la diffusione non viene impedita, ma solo rallentata. Qui è più efficace la fresatura o l'aratura a una profondità compresa tra dieci e 15 centimetri. Quindi le piante esistenti vengono immediatamente distrutte. Ripetendo il processo, è possibile prevenire la germinazione di altri semi sulla superficie del terreno. E piantando erbe veloci e densamente crescenti, i semi rimanenti del gigante hogweed sono privati ​​della luce per la germinazione. Questo è il metodo più promettente per grandi aree.

Controlli necessari per combattere
Se l'Ercole sta già crescendo, la diffusione può essere limitata rimuovendo le teste di fiori o semi. Tuttavia, i coni tagliati devono essere raccolti e distrutti per evitare che i semi maturino. Inoltre, le piante possono sviluppare fiori di emergenza, motivo per cui un'ispezione di follow-up dovrebbe essere effettuata ogni due o tre settimane, secondo la Camera dell'Agricoltura. Ultimo ma non meno importante, è anche possibile il pascolo della terra, principalmente con pecore, ma a volte anche capre. La crescita delle piante è più efficacemente limitata rispetto a quando si falcia, ma il pascolo dovrebbe iniziare il prima possibile durante la stagione. Per tutte le altre misure di controllo menzionate, gli esperti consigliano di eseguirle a cielo coperto o di sera, in modo da non correre rischi se la linfa delle piante entra a contatto con la pelle. In tal caso, dovrebbe anche essere risciacquato con acqua e sapone. Nei prossimi giorni, sarebbe quindi necessario coprire la pelle interessata con indumenti e protezioni speciali con crema solare nelle prossime settimane o mesi. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Panace Gigante in Trentino Heracleum Mantegazzianum in Trentino, Italy - Genesis Giant Hogweed (Agosto 2020).