Notizia

Terapie naturali: con curcuma per problemi al fegato


Si dice che gli scienziati abbiano attualmente dimostrato negli esperimenti sugli animali l'efficacia medicinale della curcuma (curcuma) sulle malattie del fegato. Un giornale britannico ha riferito che alcuni topi affetti da infiammazione cronica del fegato (epatite) sono stati miscelati con la curcuma per quattro settimane. Rispetto al gruppo di controllo, si dice che gli animali trattati in questo modo abbiano significativamente ridotto il danno epatico e la congestione biliare. Per la medicina clinica esiste una prospettiva promettente per nuovi concetti terapeutici contro le malattie infiammatorie croniche del fegato.

Curcuma come antibiotico a base di erbe. In Cina e India, le proprietà curative della curcuma, il nome latino, sono note da tempo Curcuma longa orsi in Cina Jiang Huang viene chiamato e il loro nome sanscrito Haridra è. Nell'Ayurveda, medicina tradizionale indiana, la curcuma è particolarmente raccomandata per le malattie croniche. La radice è considerata un antibiotico naturale che equilibra la flora intestinale, purifica il sangue e stimola la formazione del sangue. Oltre all'indigestione, sono anche indicati anemia e disturbi circolatori, tosse, mal di gola e artrite. A causa dell'effetto di regolazione metabolica, dovrebbe anche aiutare contro i disturbi della pelle e il diabete. Nel caso di stiramenti, distorsioni, ferite e prurito, la pianta viene utilizzata esternamente nell'Ayurveda - insieme al miele.

La modalità d'azione complessa non può sempre essere dimostrata. A poco a poco, la moderna ricerca medico-scientifica decodifica i mattoni dai tradizionali sistemi di guarigione di diverse culture. Troppo spesso, tuttavia, le proprietà medicinali delle piante medicinali, che l'esperienza ha dimostrato di avere successo nella medicina naturale, non possono essere scientificamente provate. Di solito, i singoli ingredienti attivi vengono estratti dalle piante medicinali a scopo di ricerca e utilizzati isolatamente negli esperimenti sugli animali. L'obiettivo è rendere l'effetto prevedibile e riproducibile in ogni momento. Sfortunatamente, l'effetto sinergico (cioè che si rinforza a vicenda) dei numerosi ingredienti in una pianta è perso, in cui il suo potere curativo è probabilmente dovuto al complesso organismo umano. Dopotutto, nel caso della curcuma, l'evidenza dell'efficacia, almeno in relazione all'infiammazione cronica del fegato, inizialmente ebbe successo.
(Dipl.Päd. Jeanette Viñals Stein)

Questo potrebbe anche essere di interesse:
Candele per le orecchie: un sollievo per raffreddori e stress
Diabete di tipo 1: curabile senza insulina?

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: La curcuma spiegata da un medico dellUniversita di Teramo a Geo u0026 Geo. (Agosto 2020).