Notizia

Formazione sul diabete per gli insegnanti


Renania-Palatinato: gli insegnanti dovrebbero mettersi in forma nel trattare con i bambini diabetici
La formazione mirata di specialisti pedagogici e insegnanti può migliorare significativamente la vita quotidiana di bambini e adolescenti con diabete nei centri di cura e nelle scuole. Lo stato della Renania-Palatinato sta ora percorrendo nuove strade con il progetto pilota "Affrontare bambini e adolescenti con malattie croniche usando l'esempio del diabete mellito di tipo 1".

Insieme, il Ministro degli affari sociali e della salute della Renania-Palatinato Sabine Bätzing-Lichtenthäler (SPD), il Ministro degli affari familiari Irene Alt (Alleanza 90 / I Verdi), il Segretario di Stato per l'Istruzione Hans Beckmann e Marlies Neese, presidenti dell'associazione "Aiuto per bambini e adolescenti con diabete mellito eV" “, Il progetto pilota, unico in Germania, è stato presentato al pubblico lunedì. Questo ha lo scopo di includere bambini e adolescenti con diabete nei centri di cura e nelle scuole.

Le squadre del diabete formano specialisti pedagogici e insegnanti
Come parte del progetto pilota, gli specialisti pedagogici e gli insegnanti devono essere "idonei a trattare con bambini e adolescenti diabetici da volontari, squadre competenti per il diabete" e istruiti sull'uso di aiuti tecnici di tutti i giorni, secondo il Ministero degli affari sociali, del lavoro, della salute e Demografia dello stato della Renania-Palatinato. "Sono lieto che stiamo tutti mettendo insieme questo importante e unico progetto in Germania", ha sottolineato il ministro della sanità Bätzing-Lichtenthäler. È una preoccupazione urgente del governo statale sostenere l'attuazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e ciò include anche l'inclusione di persone con malattie croniche. Secondo il ministro, circa 150-180 bambini e adolescenti sviluppano ogni anno il diabete di tipo 1 in Renania-Palatinato, dove è importante fornire sostegno alle persone colpite e ai loro dintorni.

Miglioramento delle cure per i bambini diabetici
Le informazioni su come trattare i bambini colpiti in un istituto sono essenziali, poiché chiariscono, calmano e trasmettono domande aperte che la cura di un bambino diabetico è facile da fare, spiega il Ministro per l'infanzia e la gioventù Irene Alt. "Ciò è dimostrato da tutti i team di assistenza diurna che sono già impegnati nella cura dei bambini diabetici: il diabete mellito di tipo 1 è facile da gestire per gli specialisti ben addestrati e i bambini con diabete possono visitare il centro diurno altrettanto spensierato di tutti gli altri", continua Alt. L'ampia gamma di corsi di formazione rappresenta un passo importante nella giusta direzione, da cui trarranno vantaggio le squadre di asili nido, i bambini interessati e le loro famiglie. Il segretario di Stato alla pubblica istruzione Hans Beckmann ha aggiunto che i bambini e gli adolescenti con malattie croniche come il diabete mellito necessitano di un'attenzione speciale, sostegno e sostegno a scuola. "Ciò presuppone che gli insegnanti abbiano una conoscenza ben fondata della malattia", ha affermato Beckmann. Un ringraziamento speciale va agli iniziatori e ai partner di cooperazione del progetto, con il cui aiuto agli insegnanti di tutto il paese può essere offerta formazione da personale specifico per il diabete.

Le esclusioni dovrebbero essere evitate
L'iniziativa per il progetto pilota è nata dall'associazione "Aiuto per bambini e adolescenti con diabete mellito e.V.", che ha anche assunto la sponsorizzazione. L'associazione è da tempo impegnata a "integrare i bambini e gli adolescenti con diabete mellito di tipo 1 nella vita di tutti i giorni nelle scuole materne e nelle scuole", riferisce la presidente Marlies Neese. L'inclusione dei bambini colpiti nella vita di tutti i giorni a scuola o a scuola attraverso una maggiore sicurezza tra specialisti pedagogici e insegnanti è del tutto possibile. "Le esclusioni possono essere evitate", continua Marlies Neese. I corsi di formazione per specialisti pedagogici e insegnanti sono iniziati alla fine di maggio 2015. I seminari sono condotti da squadre di diabetici certificate composte da medici con una formazione avanzata in diabetologia e consulenti per il diabete. Fino ad aprile 2017, i seminari saranno offerti a livello nazionale in Renania-Palatinato, con l'AOK-Renania-Palatinato che fornirà parte dello spazio necessario per questo.

Valutazione scientifica del progetto pilota
I partecipanti ai seminari sono stati istruiti su come trattare i bambini con diabete di tipo mellito sulla base delle raccomandazioni di intervento del Ministero della Pubblica Istruzione e del Ministero dei Bambini e della Gioventù, in base ai quali venivano anche trasmessi piani standardizzati per emergenze molto rare. Il progetto è supportato dal Ministero degli affari sociali, del lavoro, della salute e della demografia nell'ambito del sostegno volontario con circa 30.000 euro per il periodo del progetto di due anni. Inoltre, l'associazione, con le società Bayer, Medtronic, Roche e Nintamed, è stata in grado di ottenere quattro produttori e distributori di aiuti tecnici come partner di cooperazione per il progetto pilota. "Sono lieto che, nonostante il rapporto competitivo tra di loro, siamo stati in grado di conquistare le aziende dal sostegno congiunto al progetto pilota a beneficio dei bambini e degli adolescenti affetti da diabete", ha affermato Marlies Neese. Il progetto è stato valutato scientificamente dall'Università di Coblenza-Landau, in base al quale la valutazione dovrebbe anche rilasciare dichiarazioni sulla misura in cui le conoscenze specifiche per soggetto apportano maggiore sicurezza all'ambiente delle persone colpite e contribuiscono a una migliore inclusione nelle scuole materne e nelle scuole. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Scuola, genitori, insegnanti, operatori sanitari, insieme per accogliere i bambini diabetici (Agosto 2020).