Notizia

Per la prima volta, il trapianto di un cranio ha funzionato


Trapianto riuscito di un cappuccio del cranio
Secondo le loro stesse dichiarazioni, i medici negli Stati Uniti hanno trapiantato con successo un cappuccio del cranio per la prima volta. Il paziente, che soffriva di un tumore raro, sopravvisse bene alla procedura. Attualmente è in un centro di riabilitazione.

55 anni riceve la calotta cranica di un donatore
James Boysen ha il diabete da quando aveva cinque anni. Come risultato della malattia, si sono verificati trapianti di organi, farmaci con gravi effetti collaterali e radiazioni. All'età di 55 anni, è ora la prima persona a riuscire in una procedura completamente nuova. I medici hanno trapiantato parte del cranio e del cuoio capelluto di un donatore su James Boysen. Secondo un rapporto del Washington Post, sta già iniziando a sentire qualcosa nel suo nuovo cuoio capelluto. L'intervento chirurgico per il cancro in Texas è stato eseguito il 22 maggio, ma i medici del MD Anderson Cancer Center e dell'H Houston Methodist Hospital hanno riportato solo recentemente il loro successo.

Il paziente ha sofferto di cancro raro
L'ospedale ha dichiarato che il paziente ha avuto un nuovo rene e pancreas impiantati durante la complicata procedura. Oltre 50 medici e personale ospedaliero sono stati coinvolti nell'operazione di 15 ore presso il Houston Methodist Hospital. Secondo l'AFP, il paziente soffriva di un raro cancro in cui un tumore attacca i muscoli. Nel 2006, si diceva che l'uomo avesse il cosiddetto leiomiosarcoma sul cuoio capelluto. I medici sono stati in grado di trattare con successo il cancro con la radioterapia, ma una ferita sulla parte superiore del cranio non è guarita.

Vasi sanguigni cuciti insieme a strumenti pregiati
L'uomo che soffriva di diabete aveva già ricevuto un nuovo rene e un nuovo pancreas nel 1992. Quando entrambi gli organi dovevano essere trapiantati di nuovo, questo inizialmente non era possibile a causa della ferita del cranio. I medici di Houston hanno quindi optato per il trapianto di calotta cranica. "È stato un processo molto complesso", ha spiegato il medico senior Michael Klebuc. Secondo il medico, i vasi sanguigni sono stati cuciti insieme al microscopio usando strumenti "che sarebbero stati usati per costruire un bell'orologio svizzero".

Grandi progressi nella medicina dei trapianti
La medicina dei trapianti ha fatto enormi progressi negli ultimi anni. Ad esempio, dal 205 sono stati eseguiti più di due dozzine di trapianti facciali e oltre 70 trapianti manuali. Il primo trapianto di pene di successo è stato recentemente eseguito in Sudafrica. E per mesi è stato riferito che un neurochirurgo italiano vuole trapiantare la testa di un paziente malato terminale. James Boysen, che è sopravvissuto bene al trapianto ed è attualmente in un centro di riabilitazione, ha dichiarato di essere soddisfatto di un'altra cosa che gli è successa: "Avrò molti più capelli che a 21 anni". (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: A chi affidarsi per il trapianto di capelli? (Agosto 2020).