Notizia

Prevenire la malattia da viaggio nei bambini


Tempo di vacanza, tempo di viaggio. I bambini in particolare fanno vertigini e dolori addominali da lunghi viaggi in auto. Ma alcuni consigli possono prevenire cose cattive come nausea e vomito.

"I bambini di età compresa tra i due e i dodici anni sono particolarmente colpiti dalla malattia da viaggio", riferisce l'Associazione professionale dei pediatri (BVKJ). Né leggere né guardare film sullo smartphone sono adatti mezzi di distrazione durante la guida. Perché esattamente questi metodi promuovono la malattia da viaggio.

Tuttavia, se o quanto male i bambini si ammalino in macchina è molto diverso. Perfino i dottori non hanno una spiegazione generale del fatto che alcuni non siano interessati e altri abbiano nausea e vomito ancora di più. "Per alcuni l'organo dell'equilibrio è ovviamente così sensibile che in particolare le forze centrifughe nelle curve possono provocare nausea", afferma Hermann Josef Kahl, pediatra a Dusseldorf.

Secondo Kahl, la cosiddetta "cinetosi" (cinetosi) è molto spiacevole, ma nella maggior parte dei casi innocua. La nausea è causata da una "confusione" del cervello, perché ogni persona normalmente si orienta da un lato dalla percezione attraverso gli occhi e dall'altro dal senso di equilibrio nell'orecchio interno. Ciò che è decisivo, tuttavia, è quali informazioni vengono trasmesse al cervello dai sistemi di orientamento: se gli stimoli ricevuti corrispondono, tutto va bene. Tuttavia, se il cervello riceve segnali contrastanti, passa a uno "stato di allarme" e il corpo reagisce di conseguenza con nausea, vertigini e malessere generale. In macchina, questo accade relativamente rapidamente quando c'è più movimento di quanto si possa vedere - ecco perché i bambini si ammalano particolarmente spesso durante la lettura, ad esempio.

È meglio guardare fuori dalla finestra che leggere
Tuttavia, secondo Kahl, i genitori possono fare molto per rendere il viaggio in auto un po 'più piacevole per i bambini. Soprattutto, qui è importante molta aria fresca, quindi le pause dovrebbero essere prese a intervalli regolari, in cui i bambini possono muoversi fuori dall'auto. Inoltre, l'esperto raccomanda ai bambini vulnerabili di non mangiare tanto prima di un viaggio più lungo. È anche utile se i genitori lasciano che i loro figli guardino fuori dalla finestra il più possibile - in questo modo, anche curve e dossi sono percepiti visivamente, il che impedisce una differenza nella percezione tra l'occhio e l'orecchio interno. D'altra parte, le professioni in cui lo sguardo è rivolto verso il basso tendono a favorire la nausea, pertanto libri, laptop, tablet o giochi da tavolo per gli spostamenti non sono un passatempo adatto ai bambini vulnerabili durante la guida. (Sb)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Milano, ketolearning 2017. Grazie a tutti!!! (Agosto 2020).