Notizia

Gli antidolorifici spesso finiscono con forti mal di testa


Mal di testa persistente: spiacevoli effetti collaterali di antidolorifici come ibuprofene e paracetamolo
Quelli con mal di testa usano spesso antidolorifici con ingredienti attivi come acido acetilsalicilico, ibuprofene e paracetamolo. Tuttavia, questi farmaci, che sono disponibili al banco in farmacia, possono avere uno spiacevole effetto collaterale: specialmente con l'uso regolare, possono svilupparsi mal di testa opachi e oppressivi a lungo termine. I medici pertanto consigliano altri metodi per alleviare il dolore.

Il mal di testa può avere cause diverse
L'uso eccessivo di antidolorifici può causare mal di testa permanenti. Ciò è indicato dall'Associazione professionale dei neurologi tedeschi (BVDN). Colpisce in particolare le persone che soffrono di emicrania. Speciali farmaci per l'emicrania hanno innescato attacchi più frequenti in alcuni pazienti.

"Se si è sviluppato un mal di testa permanente, l'uso di qualsiasi antidolorifico deve essere sospeso per almeno 14 giorni", spiega Frank Bergmann di BVDN in un'intervista con l'agenzia di stampa "dpa". "Circa l'80% delle persone colpite si sente meglio dopo." Gli antidolorifici e i farmaci per l'emicrania devono essere assunti non più di dieci volte al mese e non più di tre giorni se non diversamente indicato da un medico.

Per le persone che soffrono spesso di mal di testa, è essenziale un esame da parte di uno specialista. Può diagnosticare il tipo di mal di testa e ordinare il trattamento necessario. Dovrebbe essere chiarito se il mal di testa è primario (cefalea tensiva, emicrania, cefalea a grappolo o altre malattie del mal di testa autonomo trigemino) o se i sintomi sono un sintomo di un'altra malattia.

Se possibile, combatti il ​​mal di testa con esercizi di rilassamento ed esercizio fisico invece di farmaci
Non solo i farmaci aiutano con molti tipi di mal di testa. "Ad esempio, gli sport di resistenza come il nuoto, il ciclismo o il nordic walking possono ridurre la frequenza degli attacchi di emicrania", riferisce Bergmann. "Una migliore consapevolezza di sé aiuta anche a riconoscere quando hai bisogno di una pausa." Anche le tecniche di rilassamento come il rilassamento muscolare progressivo o l'allenamento autogeno possono aiutarti a rilassarti. La tensione muscolare correlata allo stress nell'area della spalla e del collo porta spesso a mal di testa. Quindi un bagno riscaldante e rilassante può fornire sollievo.

Gli antidolorifici non dovrebbero mai essere usati per la prevenzione a meno che non ci sia una prescrizione medica. Un'eccezione può esistere, ad esempio, se il trattamento mirato degli attacchi di emicrania non ha aiutato, si verificano più di tre attacchi al mese, i farmaci per il trattamento acuto non sono ben tollerati o la malattia limita gravemente la qualità della vita.

Secondo il BVDN, “l'emicrania è una delle malattie neurologiche più comuni. In Germania ne soffre tra il dodici e il quattordici percento delle donne e il 6-8 percento degli uomini ”. I rimedi casalinghi per il mal di testa si sono dimostrati utili. (Ag)

/ span>

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Quattro chiacchiere con il coach - dott. Luca Speciani (Agosto 2020).