Notizia

Vola larva rimossa dall'occhio di un bambino con basilico


I medici attirano larva di tre centimetri dall'occhio di un ragazzo con l'aiuto del basilico
Una larva a mosca lunga tre centimetri è stata rimossa dall'occhio di un ragazzo peruviano. I dottori attirarono la larva dall'occhio del sedicenne con foglie di basilico in modo che potessero essere afferrati con una pinzetta. Il paziente è sopravvissuto alla procedura relativamente facilmente e, secondo i medici, non subirà alcun danno permanente.

Con un'infezione agli occhi e un occhio sinistro gravemente gonfio, il ragazzo fu ammesso alla National Children's Clinic nella capitale peruviana Lima. Con l'aiuto dell'imaging a risonanza magnetica (MRI), i medici sono stati in grado di identificare rapidamente la causa dei reclami. Hanno scoperto una larva di mosca che si era annidata negli occhi del ragazzo e poi hanno chiesto il modo migliore per rimuoverla. I medici hanno avuto l'idea di non eseguire un'operazione all'inizio, ma invece di attirare la larva con basilico e quindi rimuoverla con le pinzette.

Il ragazzo ha vissuto con la larva di mosca negli occhi per un mese
Poco più di un mese prima che il ragazzo arrivasse in clinica, la larva aveva presumibilmente annidato dietro l'occhio del giovane, riferisce il canale di notizie "N24". Secondo il Ministero della Salute peruviano, il ragazzo proviene dalla foresta pluviale nel centro del Perù. Nella sua città natale di Pozuzo, inizialmente gli erano stati prescritti dei farmaci perché i medici assumevano una normale infiammazione degli occhi. Tuttavia, poiché i reclami non sono scomparsi, l'adolescente ha viaggiato all'ospedale pediatrico di Lima, a circa 530 chilometri di distanza, dove l'esame di risonanza magnetica ha rivelato la causa dei reclami.

Le foglie di basilico hanno attirato la larva
L'oftalmologa Caroline Marchena della National Pediatric Clinic di Lima ha spiegato che la larva era un grave pericolo per la salute del ragazzo perché il gonfiore era vicino alle parti sensibili del viso da cui le infezioni possono facilmente diffondersi nel cervello. Era quindi necessaria la rimozione immediata della larva, ma un'operazione avrebbe comportato anche notevoli rischi. Pertanto, i medici hanno iniziato un esperimento con basilico. Appoggiarono le foglie sull'occhio del ragazzo per stimolare l'appetito della larva e attirarle con il loro intenso odore. Il tentativo ebbe successo e la larva spiccò la testa. Il dottore è stato in grado di afferrarlo con le pinzette ed estrarre la larva di mosca. Il ragazzo è sopravvissuto incolume all'intervento ed è improbabile che subisca danni permanenti. La larva trovata appartiene al genere della mosca della donzella "Dermatobia hominis", che è particolarmente comune nelle regioni tropicali, secondo il canale di notizie "N24". (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: LARVA. BAMBINI LARVA. Completa 2018. Cartone animato per bambini. WildBrain (Agosto 2020).