Notizia

Ospedale universitario di Mannheim: i pazienti apparentemente erano a rischio di bisturi sporchi


University Hospital Mannheim: igiene inadeguata mette in pericolo migliaia di pazienti?
All'ospedale universitario di Mannheim, le norme igieniche sono state ignorate da anni. Secondo i rapporti, nelle operazioni sono state utilizzate posate sporche come bisturi. Infezioni in migliaia di pazienti sono state accettate. Il caso si sta espandendo in un enorme scandalo sull'igiene.

I file con dati di infezione potrebbero essere costosi per le cliniche
Sono stati segnalati casi insalubri nella clinica di Mannheim da oltre un anno. Il direttore generale dell'ospedale universitario, Alfred Dänzer, si è dimesso nell'ottobre 2014. Lo scandalo delle leggi sull'igiene ignorate e le posate chirurgiche sporche come i bisturi sta facendo ondate sempre più grandi. Come conseguenza dello scandalo sull'igiene, tra le altre cose i protettori dei pazienti avevano richiesto una luce igienica per gli ospedali. E varie associazioni ed esperti stanno ancora lavorando per punizioni e dimissioni. Ora c'è un barlume legale di speranza per decine di migliaia di pazienti che sono stati curati a Mannheim, vale a dire un file con i dati sulle infezioni. Questo potrebbe essere costoso per la clinica dello scandalo, come riporta il portale "derwesten.de".

Fino a 350.000 pazienti possono essere operati con posate sporche
Secondo il portale, un comitato di esperti giunge alla conclusione che la clinica avrebbe dovuto operare per anni oltre la legge sui dispositivi medici e la legge sulla protezione delle infezioni. "Secondo una valutazione obiettiva", gli esaminatori hanno dichiarato: dal 2007 al 2014, la clinica non è stata in grado di pulire correttamente i prodotti sterili, sia dal punto di vista tecnico, sia in termini di personale e organizzazione. Secondo le informazioni, fino a 350.000 pazienti sarebbero potuti andare a coltello che non avrebbero mai dovuto essere usati. "Questo è uno shock. Al massimo, questo è ciò che si sospetta nel Terzo mondo ", ha affermato il professor Klaus-Dieter Zastrow, capo dell'Associazione professionale di igienisti tedeschi (BDH) e membro del consiglio di amministrazione della Società tedesca per l'igiene ospedaliera (DGKH). Tali strumenti sporchi sono "un attacco alla salute dei pazienti".

"Le infezioni erano inevitabili" durante le operazioni
Zastrow, capo dell'igiene della Vivantes Klinikum GmbH di Berlino, il più grande gruppo ospedaliero municipale in Germania, ha inoltre affermato che "le infezioni sono inevitabili" quando si opera con tali dispositivi. La direzione della clinica "accettò l'alto rischio" e l'autorità di controllo "fallì completamente" quando continuò la sterilizzazione centrale nonostante i difetti identificati. "Avrebbe dovuto essere chiuso immediatamente", ha detto Zastrow. La Fondazione tedesca per la protezione dei pazienti richiede le dimissioni del consiglio di sorveglianza della clinica. "È tempo che riconosca la sua responsabilità", ha dichiarato Eugen Brysch, presidente della fondazione con circa 55.000 membri e sponsor. E Jan Schultze-Melling dell'associazione medica Marburger Bund ha affermato che lo scandalo è stato "il risultato della dettatura: regola dei ritorni". Il motto "risparmiare sull'igiene e risparmiare sul personale" non può funzionare bene.

"Un'imposizione" per pazienti e impiegati
"Questo è un disastro che deve avere conseguenze", ha detto il paziente avvocato Burkhard Kirchhoff. È "un onere irragionevole sia per i pazienti che per i dipendenti soffrire di gravi insuccessi delle menti guida". Le persone che sono state infettate dai germi hanno "buone possibilità" in tribunale alla luce di queste carenze. Inoltre, secondo il rapporto di "derwesten.de", le possibilità potrebbero aumentare a causa di un fascicolo confiscato dalla Procura. Secondo le informazioni del gruppo multimediale Funke, contiene statistiche sulle infezioni. Questi mostrano complicazioni frequenti: secondo le informazioni, i tassi di infezione fino al 20 percento. "Non sarebbe normale. Ciò dovrebbe dimostrare l'innocenza della clinica ", ha affermato Schultze-Melling. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: PERDE LA VITA IN UN FRONTALE UNA INFERMIERA DELLOSPEDALE CARDARELLI (Agosto 2020).