Notizia

Studio falso: il cioccolato certamente non ti assottiglia


Gli studi sulle diete e un'alimentazione sana spesso non sono molto significativi
"Chi mangia cioccolato rimane magro", ha titolato il quotidiano "Bild" a marzo. Il foglio è caduto, come molte altre riviste e riviste, su uno studio fittizio secondo cui il cioccolato può aiutarti a perdere peso. Le giornaliste Diana Löbl e Peter Onneken hanno pubblicato un comunicato stampa dell'Istituto per la dieta e la salute sulla presunta dieta sensazionale. Ma né l'istituto né lo studio sono realmente esistiti. Con la campagna, i due giornalisti volevano attirare l'attenzione sulla creduloneria dei media.

I media spesso gestiscono i comunicati stampa in modo troppo leggero
Le notizie sulla presunta arma miracolosa "cioccolato" arrivarono persino in Australia e Nigeria. La vertigine è stata quindi risolta mercoledì: tutto falso. Alcuni giornali hanno stampato il comunicato stampa dell'istituto inesistente quasi parola per parola. Sarebbe bastato uno sguardo al sito web del Diet Institute per far sedere i giornalisti attenti e prenderne atto. Il sito web sembra tutt'altro che serio. Inoltre, non contiene praticamente informazioni affidabili. Apparentemente il titolo era che il cioccolato ti rende magro ma troppo allettante per molti giornali da mettere in discussione in modo critico.

Löbl e Onneken hanno raggiunto il loro obiettivo. Hanno dimostrato quanto sia facile ottenere un buon titolo nei media, anche se il contenuto dietro di esso non ha senso. "Il business puzza e noi giornalisti ci uniamo", cita l'edizione online di "TAZ" Onneken. Il falso studio fa parte del nuovo documentario di Onnekens e Löbl “Slim through Chocolate”, che sarà trasmesso su “Arte” all'inizio di giugno. In esso, mostrano quanto facilmente le persone possano essere ingannate dalle promesse dietetiche e che il desiderio di essere magri sia spietatamente capitalizzato.

Molte persone gestiscono i resoconti dei media in modo troppo acritico
Lo scienziato della salute Ingrid Mühlhauser ha supportato i due giornalisti nella preparazione del falso studio. In un'intervista all'edizione online di "Stern", ha parlato del pericolo della buona fede in molte persone. “Le relazioni causali sono così rapidamente create così spesso senza metterle in discussione ulteriormente. Un test cellulare su cinque persone che mangiano una mela ogni giorno viene utilizzato per dimostrare che una mela al giorno allunga la vita. Ciò di cui noi scienziati ci lamentiamo da molto tempo - e ciò che alla fine Onneken voleva fare: mancano comunque le capacità analitiche critiche - nella popolazione, ma anche tra giornalisti e scienziati ", spiega il dottore. "Questa mancanza di competenza per interpretare correttamente i risultati porta a segnalazioni come" Il cioccolato ti assottiglia "o" Il caffè protegge dal cancro "."

Mühlhauser consiglia di insegnare alle persone il più presto possibile, di mettere in discussione le dichiarazioni e di analizzarle criticamente. Quindi un'alimentazione sana è già un problema a scuola. Uno studio che afferma che il cioccolato ti aiuta a perdere peso deve immediatamente renderti sospettoso e sollevare domande: “Come è stato determinato? Quante persone sono state esaminate? È stato uno studio clinico sperimentale o uno studio di laboratorio? "

Secondo il falso comunicato stampa, lo studio sul cioccolato è stato condotto con una manciata di volontari per un periodo di osservazione di tre settimane. Ogni giornalista dovrebbe essere consapevole che i criteri di qualità degli studi scientificamente significativi non possono essere soddisfatti. (Ag)

/ span>

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: CIBO DI CIOCCOLATO VS CIBO VERO. Funny Pranks!! Taste Test by 123 GO! CHALLENGE (Agosto 2020).