Notizia

Presta attenzione alle domande W: metti in dubbio i suggerimenti per il trattamento del medico


Nota le domande W: metti in discussione il trattamento proposto

Molti pazienti non sono abbastanza sicuri quando parlano con il medico o non capiscono sempre cosa il dottore vuole spiegare loro. Quindi spesso accettano un esame o un trattamento che potrebbe non essere necessario. I sostenitori dei pazienti consigliano di prestare attenzione alle cosiddette domande W in modo che il medico non possa solo rispondere sì o no.

I pazienti devono prestare attenzione alle domande W.
In alcuni casi, è troppo veloce: quando un medico suggerisce un trattamento, il paziente spesso accetta direttamente. Tuttavia, prima di concordare, si dovrebbe spiegare il significato dell'esame o del trattamento proposti. Non da ultimo perché molti esami spesso non sono necessari. In un messaggio dell'agenzia di stampa dpa, Stefan Palmowski dell'Independent Patient Counselling Germany (UPD) consiglia di orientarsi verso le cosiddette domande W, come: Qual è il vantaggio? Quali sono i rischi? Quanto è urgente il trattamento? Tali domande impediscono al medico di rispondere solo sì o no.

Le note possono essere utili
Quindi, invece di chiedere: "È stato studiato bene?" Il paziente chiede: "Quanto è stato studiato? Per quanto tempo è disponibile questo tipo di trattamento? ”Può essere utile se prendi appunti dalla conversazione che puoi passare più tardi a casa in pace. I pazienti devono anche porre alcune domande importanti quando prescrivono nuovi farmaci. Palmowski lo aveva sottolineato in passato. Ad esempio, dovrebbe essere chiarito: "Perché un nuovo farmaco?" O anche: "Qual è il vantaggio rispetto ai farmaci esistenti?"

Prestare attenzione durante la ricerca su Internet
Se cerchi il trattamento online, dovresti prestare attenzione: "Trovi davvero molto", dice Palmowski. "Non tutto è serio o corretto." La pagina iniziale dell'Istituto per la qualità e l'efficienza dell'assistenza sanitaria (IQWiG, ad esempio) è una fonte di informazioni indipendenti. Se hai a che fare con i singoli servizi sanitari (IGeL), puoi anche dare un'occhiata al monitor IGeL. I benefici e i danni dei servizi di auto-pagamento sono valutati sulla base di studi scientifici.

Se necessario, ottenere un secondo parere medico
Il codice HON sui siti Web può anche essere una guida per i pazienti. HON sta per "Health On the Net", un certificato che i fornitori ottengono solo se soddisfano determinati criteri di qualità. Tra le altre cose, ciò include la specifica delle qualifiche dell'autore e il modo in cui il sito è finanziato. Inoltre, i riferimenti a rischi e benefici devono essere documentati. I pazienti hanno anche sempre la possibilità di ottenere una seconda opinione da un altro medico. La compagnia di assicurazione sanitaria deve sostenere i costi. "Maggiore è il possibile impatto delle misure, più ho bisogno di un secondo parere", ha affermato Palmowski. Naturalmente, ciò può comportare un'operazione importante, ma può anche comportare un esborso finanziario elevato, ad esempio per una protesi. (anno Domini)

/ span>

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Dove far dormire il neonato. Allattamento notturno e sonno di mamma e bambino (Agosto 2020).