Il presunto tumore era un gemello nel cervello di una donna durante un intervento chirurgico

Il presunto tumore era un gemello nel cervello di una donna durante un intervento chirurgico

Sensazione medica: gemello embrionale è stato scoperto durante un intervento chirurgico al cervello
[giudizi]

Uno studente di 26 anni è stato sottoposto a intervento chirurgico per sospetto tumore. Ma ciò che i medici hanno scoperto durante un intervento chirurgico al cervello è una sensazione medica: il presunto tumore si è rivelato essere un embrione con ossa, capelli e denti. Dopo l'intervento chirurgico, la studentessa ha scherzato in un'intervista al sito di notizie statunitense "NBC News" che era la sua "cattiva sorella gemella", che aveva infastidito per 26 anni.

L'embrione nel cervello ha causato problemi di concentrazione e comprensione
Yamini Karanam ha sofferto di problemi di concentrazione e comprensione e quindi ha cercato l'aiuto di medici in varie specialità. Ma nessuno è diventato furbo riguardo al suo caso. "Il neurologo ha detto che il neurochirurgo non era adatto. Il neurochirurgo ha detto che il neurologo non era sicuro ", ha riferito lo studente sul sito di notizie. "E mi sono chiesto: nessuno sa niente qui?"

Alla fine, la donna nata in Indiana ha trovato aiuto in una clinica di Los Angeles. Dr. A Karanam, Hrayr Shahinian voleva rimuovere un sospetto tumore dal cervello usando una procedura minimamente invasiva. Ma ciò che il dottore e i suoi colleghi hanno scoperto è una sensazione medica: invece del tumore, hanno trovato un cosiddetto "teratoma", un embrione della sorella gemella del paziente, che non si era sviluppato ma mostrava già segni di ossa, denti e capelli. "Questo è il mio secondo. E probabilmente ho rimosso 7.000 o 8.000 tumori cerebrali ”, ha detto Shahinian al sito di notizie dopo la scoperta sorprendente. "È stata la mia sorella gemella malvagia a torturarmi per 26 anni", ha scherzato la paziente in un'intervista.

Embrione rimosso dal cervello della donna con procedura minimamente invasiva
È stato frustrante per lo studente che nessuno dei medici fosse a conoscenza della procedura minimamente invasiva della clinica di Los Angeles. "Tutti dovrebbero saperlo", ha detto Karanam. "A differenza della tradizionale chirurgia cerebrale, in cui si apre il cranio, si usano ganci per ferite metalliche e si utilizza un microscopio per vedere la profondità del cervello, quello che stiamo facendo è un intervento chirurgico al buco della serratura", ha detto Shahinian. Il tumore viene accuratamente rimosso attraverso un piccolo foro usando un endoscopio. Si dice che il 26enne si sia completamente ripreso solo tre settimane dopo l'operazione. (Ag)

/ span>

Immagine: Rike / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Aversa aggiornamento oncologia 2013 a