Morti per tamponi dimenticati nell'addome

Morti per tamponi dimenticati nell'addome

I protettori dei pazienti avvertono delle conseguenze di posate chirurgiche dimenticate nel corpo del paziente

In occasione della sua conferenza annuale, iniziata a Berlino, l'Alleanza per l'alleanza per la sicurezza dei pazienti (APS) avverte delle pericolose conseguenze delle posate chirurgiche dimenticate nel corpo del paziente. Secondo una stima dell'associazione senza fini di lucro, i tamponi, gli aghi e la causa simili dimenticati causano tra i 600 e i 700 morti in Germania ogni anno.

Da 600 a 700 decessi dovuti a tamponi dimenticati e posate chirurgiche nel corpo del paziente È molto raro che i medici dimentichino gli strumenti o i materiali utilizzati in un'operazione nel corpo del paziente. Se un tampone o un ago rimane nella parte operata del corpo, tuttavia, ciò può avere conseguenze potenzialmente letali. L'SPG lo sottolinea e stima che da 600 a 700 pazienti potrebbero morire di esso ogni anno in Germania. I numeri si basano su studi e sondaggi.

Uno studio statunitense del 2008 ha scoperto che una delle 5.500 operazioni manca di un oggetto nel corpo del paziente. Due terzi dei casi erano tamponi che possono causare gravi infezioni. Nel 2013 sono state eseguite in Germania circa 15,8 milioni di operazioni. Sulla base delle cifre dello studio, ciò corrisponderebbe a circa 2.800 casi in Germania. Tuttavia, ci sono anche stime di esperti che presuppongono un'operazione di 1.000 operazioni, in cui si dimenticano le posate chirurgiche.

Alla domanda su come i tamponi e altri materiali rimangono nel corpo del paziente spesso non è possibile rispondere. Perché misure di sicurezza come il conteggio delle posate prima e dopo l'operazione dovrebbero prevenire errori così gravi. Ma: dove le persone lavorano, vengono fatti degli errori. L'SPG richiede pertanto regole più rigorose.

APS chiede istituzioni più forti per una maggiore sicurezza dei pazienti. Come sottolinea l'alleanza, le posate chirurgiche dimenticate sono solo un esempio dei rischi a cui sono esposti i pazienti negli ospedali. Il presidente dell'APS Hedwig Francois-Kettner ha spiegato in un'intervista con l'agenzia di stampa "dpa" che l'interesse dei pazienti per il sistema sanitario tedesco è spesso trascurato. Invece, l'attenzione è rivolta agli interessi economici. Sono necessarie istituzioni più forti per una maggiore sicurezza dei pazienti. "Dobbiamo riconoscere che un'organizzazione senza scopo di lucro ha i suoi limiti", ha dichiarato Francois-Kettner. Tra le altre cose, i medici, le società mediche, le cliniche e gli assicuratori sanitari sono membri dell'APS.

All'inizio dell'anno, il Consiglio federale ha chiesto alle compagnie di assicurazione sanitaria di investire fino a 500.000 euro all'anno in strutture per migliorare la sicurezza dei pazienti. Tuttavia, il governo federale non dovrebbe seguire questa iniziativa.

Se i pazienti o i loro parenti sospettano che i medici abbiano commesso un errore medico, possono contattare il fornitore di assicurazione sanitaria oltre all'APS, che esaminerà tali casi.

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Lotta al Coronavirus: il miracolo tedesco