Notizia

Meglio discutere dell'incidente aereo con i bambini


L'incidente aereo dovrebbe essere discusso con i bambini
26.03.2015

La notizia è attualmente dominata dallo schianto di una macchina Germanwings in Francia. Naturalmente, anche i bambini sono consapevoli della terribile catastrofe. I genitori dovrebbero rispondere con fiducia alle paure e alle domande dei propri figli. Un esperto dà consigli.

"Hai sentito dell'incidente aereo?" È meglio che i genitori controllino attentamente con i loro figli se hanno a che fare con cattive notizie da tutto il mondo. Più di recente, questo potrebbe essere il caso dell'incidente aereo in Francia. Kristin Langer di "Schau hin", un'iniziativa che fornisce suggerimenti sulla gestione dei media, in un messaggio dell'agenzia di stampa dpa informa che una semplice domanda come "Hai sentito parlare dell'incidente aereo?" Può servire come apriporta per una conversazione. È anche bello dire che cosa ne pensi tu stesso: "Questo mi rende triste".

I bambini hanno bisogno di indizi Per classificare qualcosa, i bambini hanno bisogno di indizi. A volte semplicemente non dicono qualcosa perché non sono sicuri che ciò che stanno pensando sia giusto, ha spiegato Langer. Se un bambino ha sentito parlare dell'incidente ed è molto colpito, è importante fornire la sicurezza di base. Funziona, ad esempio, con un abbraccio e frasi come "ci prendiamo cura gli uni degli altri". È anche importante dare al bambino l'opportunità di porre domande invece di cercare di spiegare immediatamente l'intera situazione. Altrimenti, i genitori non sanno nemmeno cosa c'è esattamente sulla loro prole.

Paura del prossimo volo La prima domanda che il bambino può porre è come stanno andando il pilota e la sua famiglia. Quindi a volte può essere utile per un bambino convertire la sensazione in un'azione: "Sto scrivendo una lettera alla famiglia pilota", Langer fa un esempio. Anche se non lo invii affatto, può aiutarti a esprimere i tuoi sentimenti con esso. Il bambino potrebbe anche avere paura di salire presto su un aereo per le vacanze. "I bambini mettono sempre in relazione ciò che vedono nelle notizie molto con la loro vita di tutti i giorni", ha spiegato Langer.

Relativi al disastro In questi casi, può essere utile mostrare, ad esempio, quante persone si preoccupano della sicurezza di un volo. Secondo l'esperto, funziona anche per i bambini dalla fine dell'età della scuola primaria a mettere in relazione la sventura. Ad esempio, chiarendo quanti voli ci sono effettivamente ogni giorno e quanto spesso qualcosa va storto. Secondo Langer, si può fare molto a livello di fatto nei bambini più grandi. Anche la conoscenza che gli adulti con paura di volare sono spesso impartiti dagli esperti può aiutare. Quindi può essere confortante sapere che le ali non stanno per spezzarsi perché oscillano e si muovono. O che le ali siano sufficientemente elastiche per non spezzarsi. Tali informazioni possono essere trovate su Internet, nei libri o in seminari su come affrontare la paura di volare.

Guardare le notizie dei bambini insieme Tuttavia, si consiglia cautela quando si scattano foto dalle notizie. Langer ha dichiarato: "Ho iniziato a costruire una struttura protettiva interna all'età di dieci anni." Pertanto, i bambini di età inferiore ai dieci anni non possono prendere le distanze da rappresentazioni violente. Questo è uno dei motivi per cui i più piccoli non dovrebbero essere nella stanza quando le classiche notizie per adulti sono in TV. È meglio guardare le notizie dei bambini o le relazioni su siti Web speciali per bambini online. (anno Domini)

> Immagine: Nicole Celik / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Le ultime agghiaccianti parole di piloti daereo prima dellincidente (Agosto 2020).