Battuta d'arresto: nuovo caso Ebola in Liberia

Battuta d'arresto: nuovo caso Ebola in Liberia

Un'altra battuta d'arresto: nuovo caso di Ebola diagnosticato in Liberia
21.03.2015

Solo recentemente le notizie nel mondo hanno evidenziato che non sono state segnalate nuove infezioni da Ebola dalla Liberia. La lotta contro la peste sembrava volgere al termine. Ma ora c'è un'aspra battuta d'arresto: una donna nel paese dell'Africa occidentale si è dimostrata positiva per il virus.

Nuovo caso Ebola in Liberia Per la prima volta in un mese, un nuovo caso Ebola è stato registrato in Liberia, Africa occidentale. Il portavoce del governo Lewis Brow ha dichiarato che AFP riferisce che non ci sono state nuove infezioni da oltre 27 giorni. Ma ora, secondo lui, una donna è stata giudicata positiva per il virus. Brown ha parlato di una battuta d'arresto per il paese in questo contesto. All'inizio non era chiaro dove il paziente si fosse infettato. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), tutti i contatti negli ultimi casi noti di infezione avevano chiuso la fase di osservazione di 21 giorni. Sebbene il 15 marzo siano stati segnalati 125 casi sospetti, nessuno di essi è stato confermato.

Oltre 10.200 vittime. Secondo AFP, una fonte che ha familiarità con il nuovo caso ha riferito che il paziente era la moglie di un uomo guarito dall'Ebola. Secondo gli esperti, il virus può essere trasmesso attraverso i rapporti sessuali dopo la guarigione. Da dicembre 2013, oltre 10.200 persone sono morte a causa del virus in Liberia, Sierra Leone e Guinea, i paesi più colpiti dell'Africa occidentale, secondo l'OMS. Oltre 24.700 persone in nove paesi sono state infettate. Non esiste alcuna vaccinazione o cura per la malattia infettiva. I medici generalmente trattano solo i tipici sintomi dell'Ebola come febbre, diarrea, nausea e vomito, nonché sanguinamento interno ed esterno.

Paese da dichiarare presto privo di ebola La Liberia è il paese più colpito dall'epidemia. Più di 4000 persone sono morte lì. Ma anche se sono state segnalate 300 nuove infezioni alla settimana dal paese mezzo anno fa, di recente si sono registrati progressi significativi nella lotta contro la malattia. L'OMS ha recentemente affermato che dal 19 febbraio non si sono verificati nuovi casi in Liberia. Questo ha iniziato un conto alla rovescia di 42 giorni il 4 marzo, dopo di che il paese dovrebbe essere dichiarato privo di Ebola entro il 15 aprile.

La lotta alle epidemie è spesso difficile Nei paesi vicini della Guinea e della Sierra Leone, la lotta contro l'epidemia è recentemente diventata più difficile che in Liberia. Alcuni giorni fa, la Sierra Leone ha annunciato un coprifuoco di tre giorni per 2,5 milioni di persone alla fine di marzo per frenare la malattia. La scorsa settimana, tuttavia, il Paese ha riportato 55 nuovi casi, il numero più basso da giugno. Al contrario, la Guinea ha avuto 95 nuove infezioni in una settimana, la più alta dall'inizio dell'anno. Si prevede che la persistente opposizione popolare alle misure per combattere l'Ebola ostacolerà gli sforzi nelle due nazioni. Ad esempio, alcuni pazienti con Ebola non vengono ancora messi in quarantena e trattati e ci sono ancora sepolture non sicure di cadaveri altamente infettivi. Uno studio su larga scala con un vaccino non ancora approvato è stato recentemente avviato in Guinea. Una campagna simile era stata lanciata anche in Liberia. (anno Domini)

> Immagine: Dr. Karl HERRMANN / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Liberia: Aftermath of Ebola - REWIND