Notizia

Il gruppo sanguigno mostra il rischio di malattia


Il gruppo sanguigno influisce sul rischio di alcune malattie

Molte persone in questo paese non sanno che tipo di sangue hanno. In realtà sarebbe molto facile farli determinare: per esempio, quando si donano sangue alla Croce Rossa. Quindi a volte potresti anche saperne di più sui rischi per la salute personale, perché gli studi dimostrano che il gruppo sanguigno influenza il rischio di alcune malattie.

Il gruppo sanguigno influenza il rischio di malattia Negli ultimi anni, vari studi scientifici hanno dimostrato che il gruppo sanguigno di una persona influenza il rischio di determinate malattie. Ad esempio, i ricercatori dell'Università di Greifswald hanno riferito l'anno scorso che i portatori del gruppo sanguigno B hanno un rischio di pancreatite 2,5 volte maggiore rispetto a quelli del gruppo sanguigno zero. Ma il gruppo sanguigno svolge anche un ruolo nel rischio di malattie come un infarto o gastrite (gastrite). In un articolo attuale, il "mondo" tratta l'argomento.

Con il gruppo sanguigno zero maggiori possibilità di sopravvivere a un'infezione da malaria Come spiega il giornale, ci sono quattro tipi principali di sangue: A e B, AB e zero. C'è poca certezza sull'origine dei diversi gruppi sanguigni. Apparentemente, un certo vantaggio nella selezione ha contribuito al fatto che diversi gruppi sanguigni si sono sviluppati in diverse parti del mondo. Markus Lerch, professore di medicina interna all'Università di Greifswald, sospetta che batteri e virus abbiano esercitato una "pressione selettiva". Ad esempio, il gruppo sanguigno zero è particolarmente comune in Africa. È stato dimostrato che le persone con questo tipo di sangue hanno maggiori possibilità di sopravvivere a un'infezione da malaria. D'altra parte, tuttavia, sono più sensibili alle infezioni gastrointestinali.

Le malattie infettive determinano il corso dell'evoluzione, mentre i portatori dei gruppi sanguigni A, B o AB sono meglio equipaggiati per affrontare la peste. Come dice il giornale, alcune malattie infettive che hanno ucciso molte persone durante l'infanzia o l'adolescenza per secoli determinano il corso dell'evoluzione. Se un certo gruppo sanguigno offrisse una migliore protezione contro una malattia, i suoi portatori potrebbero trasmetterlo ad altri. Ma anche se un gruppo sanguigno potrebbe averti protetto dalla morte precoce della peste, i suoi antigeni hanno influenzato negativamente altri processi nel corpo durante la vita. Pertanto, oggi può presentare degli svantaggi, che all'epoca portavano un vantaggio evolutivo. "Questo ha a che fare con il fatto che oggi stiamo invecchiando in modo significativo", afferma Lerch. In passato le persone avevano i loro figli tra i 15 e i 25 anni, ma le malattie croniche e altri disturbi si verificano di solito più avanti nella vita.

Demenza in età avanzata più probabile con il gruppo sanguigno AB Vari studi dimostrano che il gruppo sanguigno può avere un'influenza sulle malattie. Ad esempio, uno studio dell'Università del Vermont, negli Stati Uniti, ha scoperto una chiara connessione tra gruppo sanguigno e perdita di memoria in età avanzata. Nel valutare i dati sanitari di oltre 30.000 americani che avevano 45 anni o più e che erano stati osservati per quattro anni, il team guidato dal medico Kristine Alexander ha scoperto che la perdita di memoria colpiva particolarmente spesso i portatori del gruppo sanguigno AB. Secondo lo studio, la probabilità che diventino dementi è dell'80% superiore a quella dei portatori del gruppo sanguigno zero che hanno sofferto particolarmente di rado.

Malattie cardiache attribuibili a un gruppo sanguigno sfavorevole Il professore di medicina interna all'Università di Vienna, Renate Heinz, si occupa anche del rapporto tra gruppi sanguigni e malattie croniche umane. Ha spiegato che la cardiologia sa che i portatori di gruppi sanguigni A, B e AB hanno maggiori probabilità di sviluppare malattie vascolari. Secondo l'Associazione dei cardiologi tedeschi, il sei percento di tutte le malattie cardiache può essere attribuito a un gruppo sanguigno sfavorevole. Questo perché ci sono più fattori di coagulazione nel sangue dei gruppi A, B e AB. Queste sono proteine ​​emostatiche quando i vasi sanguigni vengono feriti collegandosi alle piastrine e alla parete del vaso. Pertanto, le ferite si chiudono più velocemente se si hanno più fattori di coagulazione del sangue. D'altra parte, il sangue si aggrega più facilmente, motivo per cui le trombosi si formano anche più facilmente.

Non ci sono "farmaci per gruppi sanguigni". In altri studi, è stato anche scoperto che il rischio di infiammazione cronica della mucosa gastrica (gastrite) aumenta con il gruppo sanguigno zero. E secondo uno studio della Harvard School of Public Health di Boston, le persone con il gruppo sanguigno AB hanno il rischio maggiore di avere un infarto. Quindi ha senso conoscere il tuo gruppo sanguigno in modo da poter valutare meglio il rischio delle rispettive malattie? Markus Lerch ha spiegato che nessun gruppo sanguigno è stato identificato come "assolutamente chiaro" come un rischio per una determinata malattia. Tuttavia, il gruppo sanguigno può fornire informazioni sui processi nel corpo. Secondo le loro caratteristiche, colpiscono tutte le cellule del corpo, anche se i medici stanno ancora ricercando come esattamente e in che misura. Finora non esistono "farmaci per gruppi sanguigni". (anno Domini)

Immagine: Andrea Damm / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Il sistema AB0 e lagglutinazione del sangue (Settembre 2020).