Carne e pollame: prestare attenzione all'igiene della cucina

Carne e pollame: prestare attenzione all'igiene della cucina

Preparazione di carne e pollame: prestare attenzione all'igiene della cucina
13.01.2015

Gli chef di hobby che vogliono sorprendere i loro ospiti con un delizioso pasto vengono rapidamente stressati dalle complicate istruzioni per le ricette. Ma nonostante tutto il ritmo frenetico, secondo gli esperti, l'igiene della cucina non deve essere trascurata. Questo protegge contro i germi negli alimenti e quindi aiuta a garantire che non vi siano rischi per la salute.

Gli chef possono stressarsi rapidamente Se gli chef hobby vogliono preparare un delizioso pasto per i loro ospiti, possono stressarsi rapidamente a causa delle complicate istruzioni di ricetta. Ma nonostante tutto il trambusto, una cosa non dovrebbe mai essere trascurata in cucina: la giusta igiene. Questo protegge dai germi presenti negli alimenti. L'importanza di questo può essere vista in un messaggio che è stato recentemente distribuito. È stato segnalato sotto il titolo "Pericolo per la salute: carne di tacchino contaminata da germi" che il BUND aveva rilevato forti germi resistenti agli antibiotici in un esame della carne di tacchino dal discount in quasi il 90 percento dei casi.

Protezione da germi e batteri Per proteggere da germi e batteri la carne e il pollame crudi, è necessario osservare alcune regole per l'igiene della cucina, come riportato dall'agenzia di stampa Dpa in un recente rapporto. Spiega i comportamenti più importanti nella manipolazione di alimenti sensibili di Silke Restemeyer della German Nutrition Society (DGE) a Bonn. Lo storage ha un ruolo importante. Dopo l'acquisto, è importante mantenere freddi i prodotti a base di carne o pollame sulla strada di casa. "Porta con te il refrigeratore", consiglia Restemeyer. Una volta a casa, è necessario seguire le raccomandazioni di raffreddamento sulla confezione. Per la carne macinata, ad esempio, si tratta di due gradi Celsius. Secondo Restemeyer, è buono se il frigorifero ha un compartimento a zero gradi per questi prodotti. Altrimenti, dovrebbero trovarsi sulla lastra di vetro inferiore appena sopra il compartimento delle verdure "perché è il compartimento più freddo del frigorifero".

Carne cruda e pollame con una data di utilizzo A differenza di altri alimenti, carne cruda e pollame non sono etichettati con una data di scadenza, ma con una data di utilizzo. Come spiega Restemeyer, la carne deve essere stata trasformata entro questa data e non può più essere utilizzata in seguito. Tuttavia, se il pollo arriva direttamente dal negozio al congelatore, la data di utilizzo non si applica. Il Centro di consulenza per i consumatori del Nord Reno-Westfalia scrive che, tra le altre cose, dipende dalla temperatura di conservazione e dal tipo di carne per quanto tempo può essere conservata la carne congelata.

Pulire accuratamente tavole e coltelli Altre tavole e coltelli dovrebbero essere usati per tagliare carne cruda o pollame che, ad esempio, per preparare l'insalata o il cibo cotto, spiega Restemeyer. Le schede dovrebbero sempre avere una superficie liscia. Le vecchie tavole, solcate da tagli, devono essere sostituite con altre nuove perché i germi possono depositarsi meglio nelle scanalature. Tavole e coltelli devono essere puliti accuratamente dopo l'uso. Quando si arrostisce la carne, assicurarsi che anche l'interno sia diventato abbastanza caldo. Come scrive l'agenzia, ciò significa almeno 70 gradi per almeno due minuti. In caso di dubbio, è possibile misurare con un termometro per carne. Con il pollame puoi vedere che è cotto se sembra completamente bianco quando viene tagliato.

Sciacquare i materiali usati il ​​più possibile a caldo I consumatori devono risciacquare i materiali usati il ​​più possibile a caldo. A differenza delle assi di legno, le assi di plastica possono anche essere messe in lavastoviglie. Restemeyer raccomanda un programma di lavaggio con oltre 60 gradi Celsius. Se non c'è la lavastoviglie, la tavola e il coltello dovrebbero idealmente essere lavati con acqua calda prima di usare spugne, stracci e spazzole. Il Federal Institute for Risk Assessment (BfR) raccomanda inoltre di pulire o sostituire panni, spugne e spazzole, più spesso viene elaborato il cibo crudo in cucina. Strofinacci e strofinacci devono essere lavati almeno una volta alla settimana.

Raffreddare rapidamente gli alimenti rimanenti È ovviamente anche molto importante lavarsi le mani il più spesso e accuratamente possibile. Altrimenti, secondo Restemeyer, c'è il rischio di diffondere possibili germi. Il cibo rimanente dovrebbe raffreddarsi il più rapidamente possibile. Se sono coinvolte quantità maggiori, queste possono essere distribuite su più vassoi piatti in modo da raffreddarsi più rapidamente, come raccomandato da Restemeyer. Ben confezionati, arrivano in frigorifero e devono essere utilizzati entro due o tre giorni. Il Berlin Koch Institute (RKI) di Berlino registra da 250.000 a 350.000 infezioni gastrointestinali all'anno a livello nazionale. Si dice che metà di questi sia dovuta a cibo contaminato. Se viene consumato tale cibo contaminato, le persone colpite possono manifestare sintomi come mal di stomaco, diarrea o nausea e vomito. (anno Domini)

Immagine: Heiko Stuckmann / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Sud656 - Che Preparo? - Baccalà al Goji Italiano con crema di piselli