Influenza aviaria: il pollame può essere mangiato

Influenza aviaria: il pollame può essere mangiato

Influenza aviaria: il pollame può ancora essere mangiato
24.12.2014

Dopo i casi di influenza aviaria in Germania, si è diffusa la paura che potesse essere pericoloso mangiare pollame. Molte persone ci stanno pensando proprio ora a Natale, poiché l'oca arrosto è un piatto popolare durante le festività. Gli esperti sottolineano che i consumatori dovrebbero rispettare determinate norme igieniche.

Nessuna infezione nota alle persone con il virus H5N8 L'oca è un classico piatto natalizio, ma altri tipi di pollame sono adatti anche per le occasioni festive. I consumatori dovrebbero generalmente rispettare alcune regole igieniche durante la preparazione. Non a causa dell'influenza aviaria, che preoccupa molte persone. Tuttavia, i consumatori non hanno attualmente questa paura quando mangiano pollame. Come ha recentemente annunciato il Friedrich-Loeffler-Institut, il Federal Research Institute for Animal Health, nessuna infezione degli esseri umani con il virus H5N8 è nota in tutto il mondo. Pertanto, al momento non si vede alcun rischio per il consumatore.

Rischi per la salute durante la preparazione di carni di pollame crude Tuttavia, i consumatori dovrebbero sempre prestare particolare attenzione all'igiene della cucina quando preparano carni di pollame crude a causa di altri rischi per la salute come la salmonella. Altrimenti, tali batteri a volte possono causare gravi infezioni gastrointestinali (salmonellosi) con sintomi come dolore addominale, diarrea, nausea e vomito. In un messaggio dell'agenzia di stampa dpa, il Federal Institute for Risk Assessment fornisce alcuni suggerimenti sulla preparazione.

Suggerimenti per la manipolazione igienica degli alimenti Innanzitutto, l'attenzione è rivolta alla separazione degli alimenti. Ad esempio, la carne di pollame cruda deve essere conservata e preparata separatamente dagli altri alimenti. Questo vale in particolare per piatti come verdure e insalate che non vengono riscaldate. Gli esperti si occupano anche della pulizia degli utensili. È meglio pulire pannelli e coltelli che sono entrati in contatto con carne cruda con acqua calda e detergente. Gli imballaggi e l'acqua di scongelamento devono essere smaltiti immediatamente nella spazzatura o nello scarico.

Cottura della carne ad alte temperature Per motivi di sicurezza, la carne di tacchino e pollame deve essere sempre cotta a fondo ad alte temperature. Ciò significa che raggiunge una temperatura interna di 70 gradi Celsius per almeno due minuti. Fondamentalmente, i virus dell'influenza che provengono dagli uccelli sono molto sensibili alle alte temperature. Pertanto, i cibi ben cotti sono considerati sicuri. Se ci sono uova nel menu, assicurarsi che gli albumi e i tuorli siano saldi durante la cottura. A seconda delle dimensioni, sono necessari almeno sei minuti. Tuttavia, se vuoi essere al sicuro nei giorni festivi, puoi anche ricorrere a ricette natalizie vegetariane che puoi trovare su vari siti Web. (anno Domini)

Immagine: Martin Schemm / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Olanda, identificato virus Aviaria in allevamento: soppressi 30mila polli