I disturbi mentali richiedono sei anni di vita

I disturbi mentali richiedono sei anni di vita

La malattia mentale continua ad essere la seconda ragione più comune per un lungo congedo per malattia

Se soffri di una malattia mentale, potresti non essere in grado di lavorare per settimane. Come mostra il "Rapporto sulla salute 2014" del Barmer GEK, i disturbi mentali come la depressione sono ancora la seconda ragione più comune per un lungo assenteismo nel lavoro. Nella sola Renania settentrionale-Vestfalia, quasi un terzo della forza lavoro sarebbe assente per lungo tempo ogni anno.

Quasi 3 milioni di persone colpite nel solo NRW Secondo questo, nel 2013 in NRW c'erano meno giorni di malattia a causa di disturbi mentali, ma questi erano per lo più lunghi e quindi ancora il secondo motivo più comune di assenteismo nel lavoro. "I numeri sono allarmanti: ogni anno quasi un terzo della forza lavoro in NRW - circa 2,9 milioni di persone - si ammala di disturbi mentali", ha dichiarato Heiner Beckmann, amministratore delegato del barman GEK in NRW La depressione, una malattia che è spesso molto difficile da trattare e richiede molto tempo.

Le persone colpite mancano in media di circa 50 giorni. Le aziende avvertono gli effetti delle difficoltà mentali principalmente perché "nel caso di disturbi mentali, l'incapacità al lavoro dura di gran lunga il più a lungo rispetto ad altre malattie". In base a ciò, anche le persone colpite erano scomparse in media circa 50 giorni nell'ultimo anno. lo stress psicologico sarebbe aumentato negli ultimi anni, spiega lo psicologo laureato. Dr. phil. Andreas Šoljan. "Tuttavia, per molti pazienti è difficile parlare apertamente di uno stress psicologico nel loro ambiente personale e professionale", continua l'esperto di Düsseldorf. Secondo il Barmer GE, la formula "30-6-1" fornisce informazioni sulla frequenza, la durata e la terapia dei disturbi mentali. Perché anche se a quasi il 30 percento della popolazione attiva era stato diagnosticato un disturbo mentale, solo circa il sei percento riferiva di non essere in grado di lavorare a causa di ciò e solo l'uno percento era stato curato in ospedale. Per lo psicologo Andreas Šoljan, questa è una notizia positiva, perché accanto alla famiglia, il lavoro è un fattore importante per stabilizzare una malattia mentale, dice l'esperto.

A Mönchengladbach significativamente più casi che a Paderborn Ma secondo il Barmer GEK, a volte ci sono grandi differenze regionali nel numero di giorni assenti all'interno del NRW: mentre l'assenteismo più lungo si è verificato a Mönchengladbach, Heinsberg ed Herne, la durata del congedo per malattia è caduta a causa di disturbi mentali a Paderborn, Olpe e Colonia sono al di sotto della media. Tuttavia, gli esperti sanitari non hanno ancora una spiegazione delle differenze regionali. In alcuni luoghi, secondo Šoljan, si è sviluppata una sorta di "mercato grigio" in cui gli psichiatri gestiscono pratiche private in molti luoghi, poiché il numero di terapisti che possono fatturare i loro servizi con le compagnie di assicurazione sanitaria obbligatorie è limitato. Tuttavia, a causa dell'elevata domanda, le compagnie di assicurazione sanitaria obbligatorie in alcuni casi subentrerebbero nel conto medico privato, il che comporterebbe enormi costi aggiuntivi: "È iniziato nel 2008 con due milioni di euro, nel frattempo ci saranno 40-50 milioni di euro", afferma Šoljan.

Misure aziendali per rafforzare la salute mentale Secondo il Barmer GEK, sempre più datori di lavoro stanno riconoscendo la promozione della salute "come uno strumento di politica del personale" e stanno rendendo sempre più importante la salute mentale dei dipendenti. "Il benessere e la salute riducono il carico di lavoro e quindi aumentano la soddisfazione e la motivazione dei nostri dipendenti", spiega Friedrich Dehos, che come responsabile delle risorse umane presso Sparkasse Vest Recklinghausen ha formato un proprio team responsabile della promozione della salute aziendale. Un passo importante, perché la gestione della salute interna può promuovere la salute dei dipendenti attraverso azioni e misure mirate e contribuisce anche alla comunicazione aperta. "Questo è essenziale affinché le malattie mentali non siano un argomento tabù", ha detto Beckmann. "Su richiesta, sosteniamo i nostri assicurati nel trovare una soluzione per la psicoterapia in modo tempestivo", ha sottolineato il direttore regionale. (No)

Immagine: sokaeiko / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: MARCO VAGGI Clinica del paliperidone palmitato