Il resveratrolo dal vino rosso ha un effetto antinfiammatorio

Il resveratrolo dal vino rosso ha un effetto antinfiammatorio

Studio: il resveratrolo, una sostanza naturale contenuta nel vino rosso, protegge dall'infiammazione

Si dice che la sostanza naturale resveratrolo contenuta nel vino rosso protegga dall'infiammazione che causa malattie cardiovascolari. I ricercatori del Centro medico dell'Università di Magonza lo hanno scoperto in collaborazione con scienziati dell'Università di Jena e dell'Università di Vienna. Lo sfondo dell'inchiesta è stato il cosiddetto "paradosso francese", che significa il più basso tasso di malattie cardiache dei francesi. Ciò è attribuito al consumo relativamente elevato di vino rosso da parte della popolazione francese. I ricercatori hanno pubblicato i risultati dei loro studi sulla rivista specializzata "Nucleic Acids Research".

Il resveratrolo dal vino rosso protegge dalle malattie cardiovascolari "In alcuni progetti di ricerca si potrebbe dimostrare che la sostanza naturale resveratrolo contenuta nel vino rosso ha un effetto protettivo contro le malattie cardiovascolari", ha detto alla der Standard.at la professoressa Verena Dirsch dell'Università di Vienna. "Ma finora non è chiaro come siano esattamente le interrelazioni." Dirsch, il professore minore Andrea Pautz e il professor Hartmut Kleinert dell'Istituto di farmacologia presso il centro medico dell'Università di Magonza e il professor Oliver Werz dell'Università di Jena sono stati in grado di dimostrare in un progetto di ricerca congiunta che parte dell'effetto protettivo del prodotto naturale si basa sull'inibizione della formazione di fattori infiammatori. Come dimostrato dallo studio, il resveratrolo si lega alla proteina regolatrice KSRP, che riduce la stabilità dell'RNA messaggero (mRNA) per molti mediatori infiammatori e quindi inibisce la loro formazione.

"L'approccio interessante a questo lavoro era che stavamo cercando la struttura bersaglio sconosciuta con il prodotto naturale resveratrolo", ha continuato Dirsch. Da ricerche precedenti era noto che un gruppo funzionale sulla molecola non era necessario per un certo effetto ne abbiamo approfittato per attaccare un "Angelo" lì. I colleghi di Jena hanno poi "pescato" la proteina KSRP da una miscela di proteine ​​cellulari ".

Il resveratrolo dal vino rosso ha un alto potenziale terapeutico, specialmente nel caso di malattie infiammatorie croniche con danno cardiovascolare. "Ora sappiamo più precisamente come il resveratrolo inibisce la formazione di fattori infiammatori che scatenano malattie cardiovascolari come un attacco di cuore. Questa è un'importante scoperta sullo sfondo che ricerche recenti dimostrano che le malattie cardiovascolari sono fortemente promosse da processi infiammatori nel corpo ”, professore junior Dr. Andrea Pautz citato in una comunicazione del Centro medico dell'Università di Magonza. Le malattie cardiovascolari stanno diventando più comuni nei pazienti con reumatismi e altre malattie infiammatorie croniche. Il resveratrolo ha quindi un elevato potenziale terapeutico, specialmente nelle malattie infiammatorie che sono associate a gravi danni al sistema cardiovascolare. Tuttavia, i ricercatori hanno trattenuto una raccomandazione per "un bicchiere quotidiano di vino rosso in onore", come è comunemente noto.

Immagine: Timo Klostermeier / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Il vino fa bene? Scopriamo le sue proprietà digestive e antiossidanti