Terapia del cancro: tick Saliva aiuta contro il cancro?

Terapia del cancro: tick Saliva aiuta contro il cancro?

Lo sputo di zecche potrebbe uccidere le cellule tumorali

Ricercatori brasiliani hanno identificato una molecola nello sputo della zecca che uccide le cellule tumorali. Secondo gli scienziati, la saliva può davvero aumentare la terapia del cancro. Dopo i primi test sugli animali, le prime sperimentazioni sull'uomo dovrebbero iniziare nel prossimo futuro. Tuttavia, alcuni lavori di ricerca sono ancora in sospeso. Inoltre, è necessario ottenere un permesso.

Ricercatori brasiliani allo spiedo molto preziosi dell'Istituto Butantan di San Paolo hanno scoperto una molecola nella saliva delle zecche che uccide le cellule maligne. Secondo gli scienziati guidati dalla coordinatrice del progetto Ana Marisa Chudzinski-Tavassi, lo sputo di aracnide potrebbe essere estremamente prezioso nella lotta contro il cancro. Il team di ricerca ha reso la scoperta piuttosto accidentale. L'effetto anticoagulante della saliva da zecca dovrebbe essere effettivamente testato. Dopo aver sperimentato le cellule tumorali, gli scienziati hanno scoperto rapidamente che una determinata molecola uccide anche le cellule maligne.

Test promettenti su animali I primi test su ratti e topi erano promettenti anni fa. Ad esempio, "3sat.de" ha citato il biologo molecolare Chudzinski-Tavassi nel 2010 come segue: "In teoria, a differenza delle precedenti opzioni di trattamento, la proteina può essere utilizzata per il trattamento mirato del cancro". Il team di ricercatori dell'epoca ha scoperto che questo era il caso di due settimane di terapia per ratti malati di cancro La crescita del piccolo tumore si è fermata e l'ulcera è diventata ancora più piccola. È stato detto che un tumore nei ratti scompare completamente dopo sei settimane di terapia.

Trattamento efficace di vari tipi di tumore Un recente video dell'agenzia di stampa Reuters ora mostra il lavoro dei ricercatori. Chudzinski-Tavassi spiega: “La chemioterapia attacca normalmente le cellule tumorali più delle cellule normali. Ma anche le cellule normali sono danneggiate. E qui abbiamo visto dopo 42 giorni di trattamento che le cellule normali non vengono attaccate. Quindi gli effetti sono molto inferiori. ”Con la saliva delle zecche, gli animali con cancro della pelle, dei reni e del pancreas e le metastasi nei polmoni sono già stati trattati con successo.

Speranza di sperimentazioni sull'uomo I ricercatori sperano ora che l'autorità sanitaria nazionale brasiliana presto consentirà prove sull'uomo. Negli ultimi anni, mancavano i fondi necessari per test a lungo termine e grandi investimenti. Se un giorno la saliva delle specie di zecche di Amblyomma cayennense potesse essere utilizzata per la fabbricazione di medicinali, anche la reputazione dei fastidiosi succhiasangue potrebbe cambiare. Finora, gli aracnidi sono per lo più visti solo come portatori delle malattie borreliosi e meningoencefalite dell'inizio dell'estate (TBE). (anno Domini)

Immagine: Tim Reckmann / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Terapie Mirate, Oncologia di precisione la nuova frontiera della lotta contro il cancro.