Notizia

Morbillo: Aliana di quattro anni sta lottando per la sua vita


Morbillo: Aliana di quattro anni sta lottando per la sua vita
02.11.2014

I medici sottolineano che le donne dovrebbero assolutamente verificare se sono state adeguatamente vaccinate contro il morbillo prima di rimanere incinta. Altrimenti c'è un rischio per la salute del bambino. Tuttavia, alcune persone in Germania hanno riserve sulla vaccinazione contro il morbillo. Una bambina di quattro anni potrebbe combattere per la sua vita a causa della mancanza di vaccinazione.

Le donne dovrebbero essere vaccinate prima della gravidanza All'inizio dell'anno è stato annunciato che, secondo le stime dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il numero di decessi per morbillo in tutto il mondo è diminuito in modo significativo, ma la pericolosa malattia infettiva rimane una minaccia. Secondo un rapporto dell'agenzia di stampa dpa, l'associazione professionale di pediatri in Germania ora sottolinea che le donne dovrebbero assolutamente verificare se sono state adeguatamente vaccinate contro il morbillo prima di rimanere incinta.

Neonati protetti dalla protezione vaccinale della madre Secondo le informazioni, in alcuni casi la vaccinazione era inadeguata, in particolare per le donne nate negli anni '70 e '80. "Coloro che non sono stati vaccinati due volte contro il morbillo dovrebbero rimediare con urgenza", ha detto il portavoce dell'associazione Ulrich Fegeler. Ciò richiede anche ginecologi che dovrebbero informare i loro pazienti in una fase precoce e chiarire lo stato della vaccinazione. Un neonato è protetto dalla malattia altamente contagiosa solo da una madre con protezione vaccinale per i primi mesi. Poiché è un vaccino vivo, la vaccinazione durante la gravidanza non è più possibile.

L'infiammazione del cervello dopo l'infezione da morbillo è sempre fatale Oltre alle tipiche macchie rosse sulla pelle, la malattia del morbillo di solito inizia con febbre, congiuntivite, naso che cola e tosse. Il sistema immunitario è generalmente indebolito per settimane e la malattia può anche portare a polmonite, otite media e diarrea, a volte infiammazione del cervello. Proprio come nel caso della bambina di quattro anni Aliana. La ragazza ha un'infiammazione cerebrale cronica del morbillo SSPE, che è una conseguenza tardiva di un'infezione da morbillo ed è sempre fatale.

La piccola Aliana di quattro anni morirà. La piccola di quattro anni morirà. Il pediatra Georg J. Witte di Bad Hersfeld, che si prende cura della bambina, ha dichiarato: “Il declino è terribilmente rapido. La bambina potrebbe non vivere per vedere la fine dell'anno. ”Secondo sua madre Mirella Kunzmann, Aliana era“ una bambina felice ”che saltava e rideva molto. Ma all'età di quattro anni, la bambina annuisce improvvisamente la testa più spesso mentre mangia, sua madre lo chiama un pisolino. Quindi Aliana diventa smemorato e cade sempre più spesso prima che venga finalmente fatta la diagnosi.

Il numero di infezioni non segnalate potrebbe essere più elevato Secondo l'associazione professionale dei pediatri, esiste un rischio in uno su 150-300 casi nei bambini che questa complicanza fatale tardiva si verifichi successivamente dopo il morbillo. Nel 2013, secondo il Robert Koch Institute (RKI), 86 bambini affetti da morbillo a livello nazionale, 19 finora quest'anno. Tuttavia, il numero di casi non segnalati potrebbe essere maggiore perché la malattia non è sempre riconosciuta. Aliana non può più stare in piedi o seduta, non parla più ed è alimentata da un tubo. "Non sapevamo che il morbillo potesse essere così pericoloso", ha detto Kunzmann.

Nulla avrebbe potuto succedere alla ragazza attraverso la vaccinazione materna, nulla avrebbe potuto succedere alla figlia se la madre di 27 anni avesse avuto il morbillo o fosse stata vaccinata. Nella sua fascia di età, molti sono caduti nelle fessure, poiché negli anni '70 e '80 le vaccinazioni erano inadeguate o per niente, perché le infezioni da morbillo erano diminuite in modo significativo. I bambini possono ottenere solo la cosiddetta protezione del nido, che protegge il neonato nei primi mesi di vita, dalle madri con anticorpi. I bambini vengono generalmente vaccinati a partire dall'età di 11 mesi. Apparentemente, Aliana aveva il morbillo quando aveva tre mesi. Per educare e aiutare gli altri colpiti, i suoi genitori hanno ora aperto la pagina Facebook "SSPE-ALIANA sta lottando per la sua vita".

Il pediatra contraddice i critici della vaccinazione Ma ci sono anche riserve sulla vaccinazione contro il morbillo. "Non sono convinto della vaccinazione contro il morbillo", ha dichiarato il controverso avversario Hans Tolzin. Crede che il numero di infezioni da morbillo sia diminuito significativamente prima dell'inizio della vaccinazione e che ci siano alternative. Altri critici si riferiscono spesso ai possibili effetti collaterali che possono verificarsi dopo la vaccinazione, come febbre, affaticamento, mal di testa e arrossamento, dolore e gonfiore nel sito di iniezione. Inoltre, il rischio di vaccinazione non è calcolabile. Il pediatra Witte contraddice questo: "Opero dalla pratica dal 1983. In realtà non conosciamo alcun effetto collaterale dalle vaccinazioni. Non dovresti aver paura di essere vaccinato. "

Vaccinazione urgente La madre di Aliana esorta anche tutti a farsi vaccinare e i bambini. "Non riesco a capire che ci sono donne che decidono contro la vaccinazione perché mettono in pericolo non solo i loro figli, ma anche i nostri figli", ha dichiarato Kunzmann. Anche il Federal Center for Health Education (BZgA) raccomanda vivamente la vaccinazione. Questo non solo protegge le persone come i familiari, ma indirettamente anche i bambini che non possono ancora essere vaccinati. Le madri non vaccinate che sanno di non aver dato ai loro figli alcuna protezione per il nido dovrebbero, secondo i consigli di Witte, lasciare solo i familiari vaccinati al bambino ed evitare assolutamente folle più grandi. Questo potrebbe salvare vite umane, ma non Aliana. (anno Domini)

Immagine: Martin Jäger / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: La forza della vita oltre la malattia - Unomattina Estate 30072020 (Settembre 2020).