Notizia

Il numero di vittime dell'Ebola è salito a oltre 3.000


Epidemia di ebola: il FMI paga 130 milioni di dollari, meno di 1 calciatore

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha annunciato che il bilancio delle vittime dell'epidemia di Ebola nell'Africa occidentale è aumentato a oltre 3.000. Il Fondo monetario internazionale (FMI) fornisce 130 milioni di dollari per combattere la malattia. Questo è meno di un calciatore.

Oltre 3.000 decessi in Africa occidentale L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha annunciato che il bilancio delle vittime dell'epidemia di Ebola nell'Africa occidentale ha superato i 3.000. L'OMS ha annunciato sabato che, secondo i dati ufficiali della fine di settembre, 3.093 persone sono morte a causa del virus finora. Il numero di infezioni è stato in totale di oltre 6.500 casi. I paesi più colpiti dalla peste sono la Liberia con 1.830 morti, la Guinea con 648 morti e la Sierra Leone con 605 morti. Tuttavia, gli esperti ipotizzano un numero maggiore di casi non segnalati. L'ulteriore diffusione dell'epidemia non è stata ancora fermata.

Gli aiuti internazionali ai paesi interessati sono ancora troppo lenti. Ad esempio, il presidente della Sierra Leone Ernest Bai Koroma si è lamentato: "Le reazioni nazionali e internazionali sono inadeguate". Anche le organizzazioni delle Nazioni Unite lamentano che, nonostante molte promesse di aiuto, fondi e aiutanti insufficienti arrivano nelle regioni più colpite dell'Africa occidentale. Ad esempio, fino alla settimana scorsa il World Food Program (WFP) aveva ricevuto solo il 13 percento dell'equivalente di 99,5 milioni di euro che l'organizzazione avrebbe ricevuto dal fondo Ebola. Come ha detto a Ginevra la portavoce del PAM Elisabeth Byrs, le forniture alimentari potrebbero crollare alla fine di ottobre senza ulteriori aiuti.

Nel frattempo, il FMI paga meno di un calciatore. Nel frattempo, il Fondo monetario internazionale (FMI) ha anche annunciato che fornirà 130 milioni di dollari per aiutare a combattere l'epidemia di Ebola nei paesi dell'Africa occidentale. Christine Lagarde, capo dell'FMI, ha dichiarato: "L'epidemia di Ebola in Guinea, Liberia e Sierra Leone è già costata troppe vite". È stato anche affermato che questa crisi umanitaria può anche avere gravi conseguenze economiche. Se si considera che il Fondo Monetario Internazionale spesso fornisce ai paesi economicamente in difficoltà prestiti per un valore di miliardi, l'importo di $ 130 milioni sembra molto esigente. L'equivalente di circa 102 milioni di euro è inferiore al valore di mercato del calciatore argentino Lionel Messi.

L'OMS spera per il vaccino dal prossimo anno Nonostante le molte notizie negative relative all'epidemia, a volte emerge un barlume di speranza. Ad esempio, è stato riportato negli ultimi giorni che una cura per l'Ebola potrebbe essere possibile attraverso la terapia del sangue esterna. L'OMS ha anche annunciato che sperava in un vaccino contro l'Ebola praticabile all'inizio del 2015. Fino ad allora, non rimarrà nulla per i medici africani per aiutare, ma almeno per alleviare i sintomi tipici dell'Ebola come febbre, diarrea, nausea e sanguinamento interno ed esterno nel paziente. (anno Domini)

Immagine: NicoLeHe / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Ebola: 2014 annus horribilis, oltre 7700 morti in Africa Occidentale (Settembre 2020).