Ernia del disco: chirurgica o conservativa

Ernia del disco: chirurgica o conservativa

Ernia del disco: chirurgica o conservativa

Quasi tutti i pazienti possono scegliere tra un intervento chirurgico o una terapia conservativa per un'ernia del disco nella colonna lombare. La terapia conservativa tratta uno stato di malattia con l'aiuto della terapia farmacologica e delle misure fisiche. Questo è l'opposto del trattamento chirurgico. Entrambi i risultati a lungo termine sono comparabili e forniscono risultati altrettanto buoni dopo un anno. "Tuttavia, i pazienti operati sono privi di sintomi più rapidamente", ha detto il professor Dr. Bernhard Meyer di Klinikum rechts der Isar in una conferenza stampa a Neurowoche a Monaco di Baviera. Complicanze gravi sono minori con entrambi i metodi e hanno un tasso dal 2 al 4 percento.

Gli interventi chirurgici immediati sono raramente necessari Un intervento chirurgico immediato è di solito necessario solo se ci sono sintomi di paralisi, nonché vesciche e problemi intestinali. Se non ci sono deficit neurologici, la terapia conservativa è il metodo migliore.
Questo vale anche per i pazienti che soffrono di lieve paralisi. Con entrambi i trattamenti, la paralisi passa dell'80% Il metodo conservativo viene utilizzato nel 90% di tutti i dischi ernia e dura per almeno 3 mesi. Il trattamento consiste tra l'altro Protezione e applicazione di calore rilassante per i muscoli che alleviano la tensione muscolare dolorosa.

"Il tasso annuale di ernia dei dischi nei paesi industrializzati è di 5 persone su 1.000". Questi sono spesso il risultato di un sovraccarico o di processi legati all'età dei dischi intervertebrali. La maggior parte dei dischi erniati si verificano nella colonna lombare. (Bn)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Ernia del disco: quando il dolore diventa invalidante. Top Doctors