Notizia

Esame del sangue luminoso per il rilevamento di allergie


Sviluppo di un nuovo metodo di rilevamento per le allergie

Ad oggi, l'allergia è stata spesso dimostrata utilizzando un cosiddetto test di puntura, in cui eventuali allergeni vengono inseriti nella pelle da una leggera puntura. Se si verifica una reazione cutanea, si può ipotizzare un'allergia. Tuttavia, il test presuppone che siano noti i possibili allergeni, ci vuole del tempo e a volte ci sono reazioni discutibili nei pazienti. Un esame del sangue per rilevare le allergie sarebbe vantaggioso qui, ma in precedenza erano necessarie quantità maggiori di sangue per questo e il test richiedeva esami relativamente ampi del sangue.

Qui, i ricercatori dell'Istituto per i biosistemi dell'ETH di Zurigo a Basilea hanno ora presentato un metodo che ha lo scopo di semplificare significativamente l'analisi del sangue per le allergie. Secondo Martin Fussenegger, gli scienziati svizzeri hanno sviluppato speciali "cellule di design" che rendono visibile il "livello di istamina extracellulare" nel sangue. Nella rivista "Nature Communications", i ricercatori descrivono "la costruzione, la caratterizzazione e la validazione delle cellule del progettista che rilevano i livelli di istamina nel mediatore delle allergie nei campioni di sangue e producono una risposta cellulare corrispondente che consente una diagnosi robusta e affidabile dei profili delle allergie “Le cellule si illuminano quando entrano in contatto con l'istamina e formano una sorta di sensore cellulare per le allergie.

Le cellule del progettista riconoscono il rilascio di istamina "I profilatori allergici rappresentano un nuovo metodo di rilevamento basato su cellule per istamina da campioni biologici", scrivono i ricercatori sulla rivista "Nature Communications". Negli esperimenti con i campioni di sangue di quattro soggetti del test, l'aggiunta di sostanze allergeniche ha causato una chiara reazione da parte delle cellule del progettista. Quando veniva rilasciata l'istamina, le cellule modificate brillavano, l'intensità del bagliore aumentava con la forza della reazione allergica. Martin Fussenegger e colleghi riportano che la valutazione basata sul profiler dell'allergia era correlata qualitativamente con i risultati dei prick test. Allo stesso tempo, la nuova procedura di test presenta notevoli vantaggi rispetto al prick test, poiché il test completo può essere eseguito “in vitro” - in una provetta. Il metodo di rilevazione è molto più adatto rispetto al prick test, ad esempio per "diagnosticare allergie nei bambini e nei pazienti con malattie della pelle".

Creazione di routine di profili di allergie individuali? Gli scienziati ritengono che le speciali cellule di design potrebbero essere utili in futuro in altre aree della medicina, come nello sviluppo di farmaci antinfiammatori e antiallergici. Il vantaggio più grande, tuttavia, è che "profili di allergia personale di routine molto dettagliati possono essere creati per gran parte della popolazione", riferiscono Martin Fussenegger e colleghi. (Fp)

Credito fotografico: Thomas Blenkers / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Le vostre domande: chi soffre di allergia è più esposto al Coronavirus? (Agosto 2020).