Notizia

I passeggeri che dormono sono contagiosi


Se i passeggeri dormono, aumenta il rischio che il conducente si addormenti

Il secondo sonno è uno dei fattori scatenanti più comuni per incidenti stradali gravi. Ora i ricercatori del sonno hanno scoperto che i passeggeri che dormono sono contagiosi per il conducente e quindi il rischio di addormentarsi al volante aumenta in modo significativo, secondo l'agenzia di stampa "dpa". I passeggeri dovrebbero anche cercare di rimanere svegli durante i viaggi in auto più lunghi.

Riferendosi al famoso ricercatore del sonno Jürgen Zulley, professore di psicologia biologica all'Università di Ratisbona, il "dpa" riferisce che quando un passeggero dorme, la fatica viene rapidamente trasferita all'autista. "Il rischio di addormentarsi al volante e quindi di avere un incidente è chiaramente maggiore con un passeggero addormentato che con una guardia che mantiene felice l'autista", l'agenzia di stampa cita gli esperti.

I passeggeri dovrebbero rimanere svegli Anche se non è stato ancora chiarito il motivo per cui il sonno del passeggero viene trasferito al conducente, il ricercatore del sonno Regensburg non consiglia al passeggero di addormentarsi durante i lunghi viaggi in auto. Il "dpa" riferisce che la causa della stanchezza infettiva è la calma e persino la respirazione e l'immobilità del passeggero. Questo ha un effetto calmante e rilassante sul guidatore. Nel peggiore dei casi, il risultato è un sonno che è responsabile di circa uno su quattro incidenti mortali sulle autostrade in Germania, secondo il Consiglio tedesco per la sicurezza stradale, secondo l'agenzia di stampa.

Secondo sonno mortale Mentre quelli che dormono chiudono gli occhi solo brevemente prima di ricominciare. Tuttavia, il veicolo non può essere tenuto in sicurezza in pista. Soprattutto alle alte velocità in autostrada, tali distanze sono coperte in pochi secondi che le collisioni sono spesso inevitabili dopo solo un secondo con gli occhi chiusi. L'agenzia di stampa "dpa" sottolinea che i ricercatori del sonno di un totale di 19 paesi europei hanno utilizzato la campagna "Wake up" a Bruxelles lo scorso anno per attirare l'attenzione e mettere in guardia contro i rischi di un sonno pericoloso addormentato al volante. In uno studio completo sul sonno nel traffico su strada, il 42 percento dei 13.000 partecipanti allo studio ha dichiarato di essersi addormentato almeno una volta poco dopo la guida.

Prestare attenzione ai segnali di avvertimento del corpo Per evitare di addormentarsi durante la guida, il professor Zulley afferma che è necessario seguire le istruzioni del corpo. Il linguaggio stesso del corpo fornisce molti indizi, come sbadigli frequenti, palpebre pesanti e concentrazione calante, ha spiegato l'esperto al "dpa". Questi sono segnali chiari per addormentarsi presto. Ad esempio, guidare con il finestrino aperto può aiutare per un breve periodo contro la fatica, ma di solito non c'è modo di evitare una pausa dalla guida. Durante questo, le persone colpite dovrebbero allungare i piedi o fare esercizi sportivi leggeri, riferisce il "dpa". In caso di estrema stanchezza, tuttavia, si raccomanda urgentemente un breve pisolino nell'area di sosta. (Fp)

Immagine: Rainer Sturm / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 8 Caratteristiche Fisiche che Attraggono gli Uomini (Ottobre 2020).