Notizia

Molti incidenti mortali nel bagno durante il caldo weekend


Almeno 15 persone sono annegate lo scorso fine settimana

Nel caldo dello scorso fine settimana, molte persone hanno cercato di rinfrescarsi sull'acqua. La Deutsche Lebens-Rettungs-Gesellschaft (DLRG) ha successivamente registrato numerosi incidenti al bagno, tra cui 15 morti. La maggior parte di quelli che morirono erano uomini.

In generale, il gruppo di uomini di età superiore ai 60 anni è particolarmente spesso vittima di un incidente durante il bagno, poiché il calore e le temperature dell'acqua significativamente più basse mettono a dura prova i loro corpi, ha detto il portavoce del DLRG Martin Janssen all'agenzia di stampa "dpa" accoppiato con un sistema cardiovascolare indebolito spesso porta a insufficienza cardiaca, crampi o esaurimento rapido ”. Il risultato è un aumento degli incidenti mortali durante il bagno tra gli anziani. Tuttavia, secondo il DLRG, anche i giovani di età compresa tra 15 e 28 anni sono molto più a rischio rispetto alle ragazze o alle giovani donne della stessa età. Sono spesso condannati a correre rischi. Ad esempio, "saltano giù da rami e ponti senza sapere quanto sia profonda l'acqua. Ciò spesso finisce tragicamente ", afferma Janssen.

Rispettare le regole del bagno
Delle 15 persone che sono annegate lo scorso fine settimana, secondo il DLRG, "13 persone erano uomini, due erano donne". Gli incidenti mortali si sono diffusi in tutta la Repubblica federale ", da Rügen nel nord-est a Überlingen sul Lago di Costanza" , segnala il DLRG. Al fine di evitare rischi inutili, secondo gli esperti, devono essere osservate varie regole di balneazione, come il corretto raffreddamento o astenersi dal bagno subito dopo aver mangiato. Il DLRG raccomanda inoltre di scoprire possibili pericoli nelle zone di balneazione e idealmente non andare a nuotare da soli. La guardia d'acqua della Croce Rossa tedesca (DRK Wasserwacht) nomina ulteriori regole di balneazione: "Non nuotare attraverso le piante acquatiche, vicino a barche in movimento, a ponti, groynes o strutture tecniche" e "non saltare nell'ignoto, ad es. non da ponti o rocce in acque nuvolose. ”Anche quando si è sotto l'effetto dell'alcool, è importante evitare di nuotare.

Ho salvato 21 persone dall'annegamento
Durante lo scorso fine settimana, i bagnini del DLRG hanno salvato un totale di 21 persone dall'annegamento, tra cui numerosi bambini. È stato necessario un numero particolarmente elevato di operazioni sulle spiagge del Mar Baltico, dove 14 uomini e due donne hanno dovuto essere salvati dall'acqua. Non è raro che i bagnini corrano rischi significativi quando tentano di salvarsi. È tanto più importante escludere qualsiasi rischio evitabile in modo da non mettere in pericolo nessuno inutilmente. Il rispetto delle regole di balneazione è pertanto obbligatorio per tutti i nuotatori. (Fp)

Immagine: twinlili / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Piacenza: in aumento gli incidenti mortali sulle strade (Novembre 2020).