Centri sanitari rurali

Centri sanitari rurali

Gröhe vuole ridurre la carenza di medici nel paese
13.07.2014

In vista dell'imminente offerta medica insufficiente nelle regioni rurali della Germania, il ministro federale della sanità Hermann Gröhe (CDU) conta su più pratiche di gruppo. Finora, secondo il politico, ci sono solo alcune aree davvero sottoservite.

Pratiche di gruppo nelle aree rurali Secondo un rapporto di Reuters, il ministro della sanità federale Hermann Gröhe (CDU) conta su più pratiche di gruppo in vista dell'imminente offerta medica nelle regioni rurali. Il politico ha detto a "Neue Osnabrücker Zeitung" di sabato che una variante era "centri di assistenza medica per medici di medicina generale, se necessario gestiti anche da un comune". Avrebbe presentato una proposta di legge entro la fine dell'anno per prevenire l'imminente carenza di medici.

Finora solo poche aree davvero sottoservite Solo recentemente sono stati annunciati i risultati di un sondaggio rappresentativo dell'Associazione nazionale dei medici delle assicurazioni sanitarie (KBV) e del NAV-Virchow-Bund, in base al quale un quarto di specialisti e medici di medicina generale in Germania rinuncerà alla loro pratica nei prossimi cinque anni . Come è stato detto, molti non troverebbero i successori e questo ridurrebbe in modo significativo il numero complessivo di pratiche. Le imminenti lacune dell'offerta, in particolare nelle zone rurali, potrebbero aumentare drasticamente entro il 2020. Ma anche se molti medici residenti sono in procinto di andare in pensione in molte regioni, il ministro afferma che finora ci sono solo poche aree davvero sottoservite.

Ulteriori passi necessari Nel 2012, il precedente governo, nero e giallo, ha approvato una legge che prevede incentivi per i medici che si stabiliscono nelle aree rurali. Inoltre, l'istituzione di una seconda pratica è stata semplificata e il cosiddetto obbligo di residenza è stato allentato. Ciò significa che i medici non devono più vivere dove hanno la loro pratica. Gröhe ha spiegato che erano necessari ulteriori passaggi. Ad esempio, le associazioni di assicurazione sanitaria obbligatorie dovrebbero essere in grado di reagire in futuro anche prima che si verifichi un rifornimento insufficiente. Inoltre, dovrebbero essere rafforzate le opportunità di pratica professionale congiunta.

Brevi distanze per i pazienti Fino ad ora, i centri medici di varie specialità hanno lavorato sotto lo stesso tetto. Ciò significa brevi distanze per i pazienti e i medici stessi possono condividere l'infrastruttura. Come ha detto una portavoce del ministero, i centri previsti, in cui lavorano solo medici di medicina generale, dovrebbero soddisfare i desideri di molti giovani professionisti medici, in particolare, che desideravano trovare un migliore equilibrio tra vita professionale e vita privata attraverso il lavoro a tempo parziale. Questo è particolarmente vero per le donne. È anche ipotizzabile che un medico lavori in un altro posto oltre al suo lavoro in un tale centro di assistenza.

Rimozione dei confini ambulatoriale e ambulatoriale Inoltre, Gröhe prevede di rimuovere i precedenti confini ambulatoriale e ambulatoriale. "L'assistenza a una popolazione che invecchia con più malattie può essere garantita solo attraverso approcci di assistenza intersettoriale", ha affermato il politico della CDU. Con l'aiuto di un fondo per l'innovazione, vuole creare incentivi. Le cliniche assicurerebbero sempre più cure specialistiche ambulatoriali in aree rurali e strutturalmente deboli. Allo stesso tempo, le cliniche di pratica per i medici residenti potrebbero rendere inutili alcuni ricoveri in ospedale. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Tchaikovsky Valzer Dei Fiori