Notizia

Masse di droghe psichiatriche negli anziani


L'iniziativa vuole un minor numero di farmaci psichiatrici nella cura degli anziani
29.06.2014

I farmaci psicotropi sono effettivamente usati per curare i malati di mente. Tuttavia, in molte case di riposo, il farmaco viene semplicemente utilizzato per calmare i residenti. Il tribunale distrettuale di Monaco ha ora dichiarato guerra all'abuso di droghe psichiatriche.

Ogni secondo residente a Monaco di Baviera viene immobilizzato con i farmaci Gli psicofarmaci sono farmaci che vengono principalmente utilizzati per il trattamento di pazienti con malattie mentali. Ma nelle case di molte persone anziane, le medicine sono spesso usate semplicemente per immobilizzare i residenti. Come riportato da vari giornali, l'Ispettorato nazionale di Monaco di Baviera parla nel suo rapporto di qualità 2011/12 di "uso discutibile di droghe psicotrope". In base a ciò, al 51,28 percento dei residenti nelle case per anziani e nelle case di cura nella metropoli bavarese vengono prescritti farmaci psicotropi con effetto calmante o sedativo o effetto collaterale. Tre anni fa, 51 istituzioni di Monaco con un totale di 6.394 residenti hanno fornito i dati per questo sondaggio. Il tribunale distrettuale della capitale dello stato ha ora lanciato un'iniziativa per ridurre il numero di farmaci psichiatrici nelle case di riposo per anziani.

Una privazione della misura della libertà, Gerhard Zierl, presidente del tribunale locale, ha affermato che le cure mediche sono state richieste troppo raramente in tribunale. Tuttavia, se questi vengono utilizzati esclusivamente per la sedazione e non per la terapia, l'applicazione è effettivamente obbligatoria. Se le persone bisognose di cure sono immobilizzate con psicofarmaci, questa è considerata una misura di privazione della libertà, equivalente alla fissazione. Ma i problemi continuerebbero. Secondo la supervisione domestica, molti residenti in casa ricevono da cinque a dieci o anche più farmaci senza controllare se ci sono interazioni. Inoltre, i tempi di consegna per i farmaci sono considerati problematici dalla supervisione domestica. Ad esempio, il 74 percento dell'attuale allocazione dei bisogni viene amministrato di sera (otto percento) o di notte (66 percento). Inoltre, l'autorità di supervisione domestica di Monaco critica la mancanza di una strategia di base che riconcilia le attività mediche, assistenziali e infermieristiche.

Ricerca di misure alternative La nuova iniziativa del tribunale distrettuale di Monaco, che è responsabile di oltre 100 case di cura e anziani, dovrebbe essere un "passo importante nel ridurre la dose di farmaci psicotropi". L'intenzione è di lavorare su più livelli. Il tribunale desidera sensibilizzare le compagnie di assicurazione sanitaria e i medici generici su quando devono essere approvati i farmaci psichiatrici e quando sono necessari. Inoltre, gli esperti dovrebbero esaminare gli effetti dei farmaci. Soprattutto, tuttavia, una volta ricevuta la domanda di approvazione, vengono ordinate le infermiere procedurali, che quindi cercano misure alternative insieme a parenti, infermieri e medici - in modo che la persona colpita, che è irrequieta o diventa aggressiva, possa fare a meno dei farmaci psicotropi. Il capo della corte di cura, Rudolf Mayer, ha spiegato che i tre obiettivi dell'iniziativa psicofarmaceutica sono "sensibilizzare, rendere trasparente, aiutare".

Il numero di fissaggi nelle case è stato ridotto L'iniziativa si considera una continuazione del "Werdenfelser Weg", un concetto di Garmisch-Partenkirchen, che ha ridotto il numero di fissaggi nelle case dal 2011, ad esempio da letti bassi. I successi sono stati raggiunti: nel 2001, il dodici percento dei residenti a Monaco con binari del letto o cinture di pancia è stato impedito di eseguire movimenti pericolosi, rispetto a solo il cinque percento nel 2013. Con la nuova "Munich Way", i giudici sperano ora in un effetto simile. Resta controverso se l'amministrazione disattenta dei farmaci psicotropi sia spesso dovuta al personale sopraffatto. Uno studio del Regno Unito dell'anno scorso ha scoperto che fino al 90 percento delle infermiere degli infermieri statali del Regno Unito devono svolgere una serie di lavori importanti nel loro ultimo turno.

Migliorare la qualità della vita dei residenti della casa Anche il servizio di visita volontaria potrebbe aiutare, ha dichiarato il presidente del tribunale distrettuale Gerhard Zierl. Ma prima bisogna creare una consapevolezza. “Sono fiducioso che la nuova iniziativa migliorerà la qualità della vita dei residenti e promuoverà la fiducia reciproca. Rispettare e proteggere le libertà individuali e consentire loro di vivere in modo indipendente il più a lungo possibile è un obbligo fondamentale della nostra società ", ha affermato Zierl. "Siamo all'inizio di una lunga strada." (Annuncio)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Disturbo Bipolare: con quali disturbi psichiatrici viene confuso? (Agosto 2020).