Notizia

Cistite: andare in bagno con dolore


Uso doloroso della toilette: aiuto con la cistite
24.06.2014

Disagio urinario e dolore spasmodico quando hanno bisogno di urinare: molte donne hanno familiarità con il problema, ogni secondo ha un'infezione della vescica almeno una volta nella vita. In alcuni casi, la cistite viene trattata con antibiotici, ma i rimedi casalinghi sono spesso sufficienti per la terapia.

Ogni seconda donna ha un'infezione alla vescica almeno una volta nella vita Molte donne hanno familiarità con il problema dei crampi durante la minzione e dei problemi con la minzione. Secondo un rapporto di "Swiss Radio and Television" (SRF), ogni donna ha un'infezione alla vescica almeno una volta nella vita. Di solito sarebbero trattati con antibiotici. Ma il dieci percento di loro è afflitto da cistite ricorrente, contro la quale non esiste ancora una terapia generalmente applicabile. Spesso, tuttavia, i rimedi casalinghi per i sintomi potrebbero aiutare e prevenire nuove infezioni.

Gli antibiotici sono ancora la terapia standard, anche se nella maggior parte dei casi il sistema immunitario stesso dovrebbe far fronte a tale infezione, gli antibiotici sono ancora considerati la terapia standard per la cistite. Ma soprattutto per le donne che lo ottengono spesso, l'uso ripetuto del farmaco può essere un problema, ad esempio perché potrebbe svilupparsi resistenza. Gli scienziati hanno quindi cercato alternative per molto tempo e due studi sono attualmente in corso in Svizzera, tra gli altri. Uno esamina gli effetti della vaccinazione, l'altro confronta il trattamento della cistite con antidolorifici antinfiammatori (farmaci antinfiammatori non steroidei) con la terapia antibiotica, come riporta SRF.

Studi sulla vaccinazione e antidolorifici antinfiammatori Una vaccinazione contro i batteri coli, che può causare un'infezione del tratto urinario, è attualmente in corso presso l'Istituto di medicina sociale e preventiva dell'Università di Zurigo. Possono partecipare donne di età compresa tra 18 e 70 anni che hanno avuto più di tre infezioni del tratto urinario negli ultimi dodici mesi. Inoltre, un'infezione da coli deve essere stata confermata in laboratorio negli ultimi anni e non deve esserci infezione al momento della vaccinazione. Nel secondo studio, vari centri lavorano insieme per studiare l'effetto dei farmaci antinfiammatori non steroidei sulla cistite. Possono prendere parte donne di età compresa tra 18 e 70 anni con sintomi tipici della cistite, come bruciore durante la minzione, minzione frequente / minzione o urine maleodoranti. I reclami devono esistere da meno di sette giorni. I pazienti con sospetta infiammazione pelvica renale (febbre, dolore al fianco), con malattia renale cronica esistente, donne che hanno assunto antibiotici nelle ultime quattro settimane o che soffrono di infezioni del tratto urinario (cioè più di tre nell'ultimo anno) sono escluse dallo studio Donne incinte.

Misure preventive per evitare la cistite Al fine di non causare la cistite in primo luogo, dovrebbero essere prese misure preventive. Secondo l'SRF, bere regolarmente è particolarmente importante. Dovrebbero essere almeno due litri al giorno per eliminare eventuali batteri che possono verificarsi. Inoltre, non dovresti aspettare se devi urinare, ma svuota immediatamente e completamente la vescica. Inoltre, la vescica deve essere svuotata immediatamente dopo il rapporto sessuale in modo tale da eliminare immediatamente i batteri in ascensione. Si consiglia inoltre di non utilizzare spermicidi normalmente utilizzati con un diaframma. Quanto segue si applica all'igiene intima: "Meno è di più". Ciò significa utilizzare solo prodotti per la doccia a pH neutro e solo per pulire le labbra, ma mai l'interno della vagina. Poiché l'acqua può seccare la pelle dell'ano, del perineo, degli ingressi vaginali e della vescica e quindi creare il terreno adatto per i batteri intestinali, la pelle sensibile dovrebbe essere curata con creme grasse come vaselina o grasso di mungitura. In questo modo, sulla diga può anche essere costruita una barriera per i batteri intestinali ben visibili. Gli esperti raccomandano anche di evitare di "pulirsi" dopo il movimento intestinale verso la vagina e, a temperature calde, di non stare in bikini o costume da bagno bagnati dopo il bagno. Inoltre, si dovrebbe evitare di sedersi su pavimenti freddi o bagnati (pietra). Secondo il rapporto SRF, soprattutto dopo aver usato antibiotici, la flora intestinale e vaginale dovrebbe essere ricostruita con compresse vaginali appropriate. Si consiglia inoltre di utilizzare pomate o supposte di estrogeni per la vagina, se necessario dopo la menopausa.

Rimedi naturali per la cistite Anche se, secondo l'SRF, non ci sarebbero quasi studi scientifici e quindi non si potrebbero formulare raccomandazioni generali, le donne hanno ancora numerose alternative che potrebbero aiutare. Ad esempio, molte donne giurano rimedi casalinghi comuni per la cistite, come i tè antinfiammatori della vescica che contengono foglie di betulla, foglie di ribes, ginepro o ortica. I mirtilli rossi sono anche particolarmente importanti per i prodotti naturali. Anche se gli effetti delle bacche non sono stati scientificamente provati, il rischio di un'altra infezione della vescica sembra diminuire per molte donne attraverso l'assunzione regolare. Anche la medicina tradizionale cinese, l'agopuntura o la fitoterapia possono aiutare molte donne. (anno Domini)

Immagine: Tim Reckmann / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Sindrome Genito Urinaria in Menopausa atrofia vaginale, dolore ai rapporti, incontinenza, cistiti (Settembre 2020).