Notizia

Secondo gli psicologi scolastici: aiuto di un medico di famiglia


Gli psicologi scolastici ricevono spesso aiuto dal loro medico di famiglia
10.06.2014

Come mostra uno studio attuale, gli adolescenti con un disturbo mentale spesso ricevono aiuto dalla famiglia o dai pediatri dopo aver visitato uno psicologo scolastico e ricevono assistenza medica generale lì. Secondo la valutazione, le persone colpite raramente contattano direttamente gli specialisti.

Cartello nel sistema sanitario Quasi ogni secondo cittadino tedesco si ammala mentalmente almeno una volta nella vita. Una parte significativa di tutti i bambini e gli adolescenti soffre anche di un disturbo mentale ad un certo punto durante i loro giorni di scuola. Gli psicologi scolastici potrebbero quindi essere un importante primo punto di contatto per loro. Se per gli alunni è necessario un trattamento - come la psicoterapia - questo di solito non viene effettuato direttamente dagli stessi psicologi scolastici. Idealmente, dovrebbero mostrare la strada attraverso il sistema sanitario in modo che le persone colpite possano trovare aiuto terapeutico dagli specialisti. Uno studio recente mostra che spesso non è così.

Gli adolescenti con disturbi mentali cercano aiuto da un medico di medicina generale I bambini e gli adolescenti con un disturbo mentale spesso cercano aiuto nel settore della medicina classica del corpo dopo aver consultato gli psicologi scolastici, in particolare dal loro medico di medicina generale o pediatra. Dopo aver visitato lo psicologo scolastico, le persone colpite avrebbero meno probabilità di contattare terapisti e medici specializzati in disturbi mentali. Un gruppo di ricerca guidato da PD Dr. Marion Tegethoff della Facoltà di Psicologia dell'Università di Basilea nell'ambito di un progetto finanziato dalla Swiss National Science Foundation. Per lo studio, gli scienziati hanno analizzato i dati di un campione rappresentativo degli Stati Uniti, composto da 6.483 studenti di età compresa tra 13 e 18 anni. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista specializzata "PLOS ONE".

I soggetti interessati traggono vantaggio da offerte come gruppi di auto-aiuto o linee telefoniche dirette I ricercatori hanno anche scoperto che le persone colpite più spesso hanno anche approfittato di altre offerte ancorate nel settore sanitario, come linee telefoniche dirette, gruppi di auto-assistenza e assistenza familiare. Tuttavia, vedere uno psicologo scolastico non ha avuto alcun effetto sul fatto che le persone colpite abbiano successivamente cercato aiuto da medici e psicoterapeuti specializzati in disturbi mentali. Anche se questi specialisti sono specialisti nel trattamento di bambini e adolescenti con disturbi mentali.

I risultati sono stati ottenuti negli Stati Uniti. I ricercatori interpretano questo risultato come un'indicazione che gli psicologi scolastici statunitensi stanno già dando un prezioso contributo per migliorare l'assistenza alle persone colpite. La signora Tegethoff ha dichiarato: "Tuttavia, resta da vedere se la cooperazione tra psicologi scolastici e psicoterapeuti, così come i medici specializzati in disturbi mentali, debba essere ulteriormente rafforzata al fine di ottimizzare l'aiuto". Ulteriori analisi dovrebbero dimostrare fino a che punto si trova negli Stati Uniti lasciare che le conoscenze acquisite vengano trasferite in altri paesi. Finora non ci sono studi in molti paesi che possano fornire risposte.

Psicologi scolastici in Germania In Germania, la psicologia scolastica non è un compito obbligatorio in tutti i paesi. Sono state richieste ripetutamente cure complete, come dopo la follia omicida di Erfurt nel 2002, ma in realtà ci sono ancora aree completamente sottoservite. E mentre in altri paesi gli psicologi scolastici fanno naturalmente parte dei team di competenza di una scuola e quindi conoscono le storie di molti studenti, ma anche i problemi degli insegnanti, è la regola qui in Germania che sono psicologi con un diploma universitario in centri di consulenza centrale e quindi lontani della vita scolastica di tutti i giorni. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: DEMONI SULLA BARCA- metafora ACT narrata da Emanuel Mian (Novembre 2020).