Notizia

Metalli pesanti nei giocattoli per bambini


Giudizio dell'UE: la Germania deve modificare i valori limite per i giocattoli

I valori limite per gli inquinanti nei giocattoli sono ovviamente troppo deboli in Germania e devono essere adattati alle norme europee. Ciò emerge da una sentenza della Corte di giustizia europea. Le reazioni sono diverse.

Valori limite tedeschi peggiori dei valori UE La Corte di giustizia europea (EuG) ha stabilito (causa T-198/12) che la Germania deve adeguare i valori limite per gli inquinanti nei giocattoli. Secondo i giudici lussemburghesi, i requisiti in questo paese non sono abbastanza rigidi. Come si evince chiaramente da un confronto dei dati, i valori limite tedeschi sono per lo più peggiori dei valori UE. Da parte del Ministero federale della protezione dei consumatori (BMEL), è stato affermato che la sentenza sarebbe stata ora esaminata con molta attenzione perché il ministero si occupava di un alto livello di protezione. Il ministro responsabile Christian Schmidt (CSU) ha dichiarato: “Era importante e giusto che la Germania avesse usato tutti i mezzi legali per proteggere la salute dei bambini. Questa è una priorità assoluta per noi. ”Ha lasciato in sospeso se la Germania avrebbe presentato ricorso dopo la sconfitta e si sarebbe appellato alla Corte di giustizia europea (CGCE) come prossima autorità superiore.

La Germania non ha dimostrato livelli di protezione più elevati L'Unione europea ha fissato nuovi valori limite nella sua direttiva sui giocattoli nel 2009. L'Istituto federale per la valutazione dei rischi ha inoltre stabilito che la nuova direttiva UE sui giocattoli avrebbe comportato un aumento dei valori limite esistenti. All'epoca, tuttavia, la Germania ha votato contro questa decisione e allo stesso tempo ha richiesto il mantenimento dei valori limite nazionali. Ciò era giustificato dall'argomento secondo cui protegge meglio i bambini. Tuttavia, l'EuG la vede diversamente e, nella sua valutazione, è giunto alla conclusione che la Germania non avrebbe dimostrato che i valori limite esistenti garantiscono una protezione maggiore rispetto ai nuovi valori limite europei. La direttiva UE contiene un totale di 57 valori limite, tre per un totale di 19 sostanze secondo la classificazione. In Germania, tuttavia, finora sono stati distinti solo otto inquinanti. Il direttore generale dell'Associazione tedesca dell'industria dei giocattoli (DVSI), Ulrich Brobeil, ha dichiarato: "La direttiva UE è più differenziata e scientificamente più precisa".

Una decisione sfortunata per i consumatori La Stiftung Warentest lo riconosce, ma non è ancora molto soddisfatta della direttiva. "Sono state aggiunte nuove sostanze. In molti casi, tuttavia, i loro valori limite sono ancora troppo bassi ", afferma il dott. Holger Brackemann, capo collaudatore della Stiftung Warentest. Critica inoltre i limiti superiori abbassati per i metalli pesanti. "Da un punto di vista tecnico, questo deterioramento non è necessario." In un'intervista con test.de, ha anche affermato: "Questa è una decisione sfortunata per i consumatori in Germania." Considera l'industria come un dovere: "Spero che i fornitori e l'economia tedesca ora aderisce volontariamente al vecchio standard più rigoroso e lo comunica di conseguenza al consumatore ".

I valori limite europei vengono adottati più rapidamente. Esistono già reazioni dell'industria per stroncare le paure corrispondenti sul nascere, se possibile. "Superiamo gli standard. E continueremo a farlo ”, ha affermato la società di famiglia Playmobil. Il produttore di giocattoli afferma di spendere un importo elevato di sei cifre per i controlli di sicurezza ogni anno. La sentenza lussemburghese non è ancora definitiva. Il governo federale può contestarlo dinanzi alla prossima istanza, la Corte di giustizia europea (CGE). Poiché il tribunale ha riconosciuto errori nel ragionamento della Commissione, per il momento gli orientamenti tedeschi continuano ad applicarsi. La Commissione europea deve quindi prendere una nuova decisione qui. Come è stato detto in una prima reazione alla sentenza, il governo federale avrebbe accelerato l'adozione dei valori limite europei. Tuttavia, non si può dire se i produttori seguiranno l'esempio altrettanto rapidamente.

Giocattoli con Bio-Siegel La notizia che i giocattoli sono contaminati da inquinanti e veleni continuano a spuntare. Viene spesso avvertito che questo o quel prodotto può causare allergie o malattie. Dal momento che le disposizioni legali apparentemente spesso non sono sufficienti, dal punto di vista della naturopatia, i genitori dovrebbero fare affidamento principalmente sui giocattoli che hanno un sigillo organico. Questi possono essere acquistati in speciali negozi biologici e in alcuni grandi magazzini di giocattoli. Tuttavia, alcuni di questi giocattoli sono relativamente costosi. (Sb)

Immagine: sabine koriath / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Video e giochi per bambini. Le bambole Barbie e Nunuco giocano in piscina. Nuovi episodi (Settembre 2020).