Notizia

Il bullismo ti fa star male, ma non qualcuno che fa il prepotente


Il bullismo è un rischio per la salute a lungo termine

Il bullismo mette a rischio anche la salute a lungo termine. Ricercatori provenienti dalla Gran Bretagna e dagli Stati Uniti riferiscono che le persone vittime di bullismo da parte di bambini e adolescenti mostrano segni di infiammazione cronica nel corpo anche in età adulta. Tuttavia, sembra essere benefico per la salute se i bambini si opprimono.

Il bullismo danneggia anche la salute a lungo termine Milioni di persone in Germania sono vittime di bullismo. Circa uno su tre adulti in questo paese è colpito, secondo uno studio dell'Alleanza contro il cyberbullismo. Il bullismo non è solo un pericolo immediato per la salute, ma anche a lungo termine. Come ora gli scienziati della Gran Bretagna e degli Stati Uniti riportano nei "Atti" della National Academy of Sciences ("Pnas") degli Stati Uniti, le persone che sono state umiliate o molestate da altri mentre i bambini e gli adolescenti in età scolare mostrano segni di malattia cronica in età adulta Infiammazione nel corpo. È anche interessante notare che sembra benefico per la salute maltrattare te stesso, scrivono i ricercatori.

Pericolo per la salute mentale e fisica Il bullismo danneggia la salute mentale dei bambini e può causare irrequietezza interiore, disturbi del sonno o persino depressione. Gli effetti fisici vanno dal mal di testa e al dolore addominale a una sensibilità generale più elevata alle malattie. Finora, come spiegano gli scienziati, si sa poco sul modo in cui il rifiuto sociale influisce sulla salute. Una possibilità è un'infiammazione cronica di basso grado, che può essere dimostrata, tra l'altro, misurando la proteina C-reattiva, in breve CRP.

Le materie sono state supportate scientificamente per anni I ricercatori guidati da William Copeland della Duke University di Durham (stato americano della Carolina del Nord) hanno fatto proprio questo in un totale di 1.420 persone tra i 9 ei 21 anni che le hanno accompagnate scientificamente per molti anni. Durante il periodo di studio, sono state condotte interviste con i soggetti fino a nove volte, in cui è stato chiesto, tra le altre cose, se avevano subito bullismo o si sono fatti bullismo. È stato anche prelevato loro sangue per determinare la CRP. È già noto che il CRP aumenta con il passaggio dall'adolescenza all'età adulta. Tuttavia, gli scienziati hanno ora scoperto che i valori dei giovani adulti (dai 19 ai 21 anni) nei bambini vittime di bullismo sono aumentati significativamente di più rispetto ai bambini non vittime di bullismo. Inoltre, i valori sono aumentati con la frequenza con cui gli adolescenti sono diventati vittime. Lo studio ha anche considerato altre possibili ragioni per un aumento dei valori di CRP, come aumento del peso corporeo, abuso di droghe o altri problemi psicosociali nell'infanzia.

Il bullismo può essere un fattore protettivo nei bambini È stato anche dimostrato che i bambini bullismo hanno un aumento significativamente più basso dei valori di CRP. In realtà, era inferiore a quello delle persone che non erano mai state esposte al bullismo. Quegli adolescenti che sono stati sia vittime che autori hanno avuto un aumento CRP simile a quelli senza esperienza di bullismo. "Il nostro studio dimostra che il ruolo di un bambino nel bullismo può essere sia un fattore protettivo che un fattore di rischio per l'infiammazione di basso grado", ha affermato William Copeland, primo autore dello studio, secondo un'agenzia di stampa dpa. “L'aumento dello status sociale sembra avere un vantaggio biologico. Ma ci sono altri modi oltre al bullismo per sperimentare il successo sociale ", ha detto lo scienziato. (Sb)

Immagine: Angela Parszyk / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: BULLISMO (Settembre 2020).