Agitare le mani non indica sempre il Parkinson

Agitare le mani non indica sempre il Parkinson

Con le mani tremanti, il tremore essenziale viene facilmente scambiato per il Parkinson
02.05.2014

Quando le mani si stringono ancora e ancora, le persone colpite e i loro parenti di solito pensano immediatamente al Parkinson. Molte persone non sono consapevoli del fatto che un cosiddetto tremore essenziale, che può essere trattato bene con i farmaci, è spesso alla base dei sintomi. Dr. Curt Beil dell'Associazione professionale dei neurologi tedeschi (BDN) ha detto all'agenzia di stampa "dpa". Le persone colpite devono far controllare il tremore da un medico per escludere altre malattie gravi.

Le mani tremano più per il tremore essenziale che per il Parkinson. Mentre il Parkinson è solitamente associato a una mancanza di dopamina nel cervello, ma anche a una maggiore esposizione ai pesticidi - in Francia la malattia è stata riconosciuta come malattia professionale dagli agricoltori dal 2012 - è stata finora ancora sconosciuto quali fattori favoriscono il tremore essenziale. Il tremore è relativamente innocuo rispetto al Parkinson e può essere trattato bene con i farmaci, spiega Beil. Tuttavia, la terapia dei tremori essenziali è limitata al sollievo dei sintomi e attualmente non è possibile una cura. Il neurologo e psichiatra consiglia a un medico di chiarire il tremore per escludere malattie gravi.

Il tremore della mano differisce da quello del Parkinson nel tremore essenziale da un lato in quanto di solito colpisce sia le mani che le gambe e non inizia unilateralmente, come con la paralisi del frullato, d'altra parte è più comune. Mentre nei pazienti con Parkinson si verificano da quattro a sei movimenti al secondo, da sei a dodici movimenti al secondo si verificano nelle persone con tremore essenziale. Un'altra differenza riguarda il momento dell'occorrenza: nel Parkinson, i tremori di solito si manifestano a riposo, nei pazienti con tremore quando tengono oggetti o quando la persona allunga le mani.

I brividi si verificano più in azione nel tremore essenziale Il tremore essenziale può verificarsi a qualsiasi età, molto spesso nella seconda e sesta decade di vita. Man mano che la malattia progredisce, la frequenza del tremore può diminuire, ma la quantità di tremore aumenta spesso. Il tremore può anche aumentare a causa dello stress. Pertanto si consiglia ai pazienti con tremore di fare esercizi di rilassamento come yoga o tai chi. Inoltre, la caffeina e l'alcool dovrebbero essere evitati, poiché ciò incoraggia anche i tremori. L'alcol può inizialmente alleviare i sintomi, ma più grave il giorno successivo.

Secondo Beil, è particolarmente difficile per le persone colpite che il tremore possa avere un effetto sugli estranei come la paura o la dipendenza da alcol. Alcuni pazienti con tremore si ritirerebbero e si isolerebbero dalla società. Tuttavia, l'esperto consiglia di affrontare apertamente la malattia.

Agitare le mani può avere molte cause: se si verificano le mani tremanti per la prima volta, le persone colpite dovrebbero consultare un medico e chiarire la causa. In molti casi, il tremore sottostante è la base, ma anche altre malattie come l'epilessia, la sclerosi multipla o le malattie del sistema nervoso come la polineuropatia possono causare tremori. Esistono anche altre possibili cause come ipoglicemia, effetti collaterali dei farmaci o tiroide iperattiva.

Per trovare la malattia di base ed escluderne altre, di solito è necessaria un'ampia diagnosi differenziale. Il medico prima registra l'aspetto, la posizione e la forza del tremore. Allo stesso tempo, sono in corso ulteriori esami per anomalie neurologiche. Anche la storia medica del paziente è inclusa nella diagnosi. Se è un tremore essenziale, inizia la terapia farmacologica. (Ag)

Immagine: Lupo / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Il Mio Medico - Parkinson: Le cure più allavanguardia