Fusoliera / busto

I genitali


L'area pubica è generalmente intesa come l'area in basso dell'addome inferiore tra i due fianchi o le cosce. Il mondo professionale qui distingue tra il pubico (Regio pubica) e l'area genitale (Regio genitalis). L'area pubica si trova sopra i genitali tra i due inguine ed è in realtà parte dell'addome inferiore. L'area genitale confina con il Regio pubica e si estende fino al cosiddetto Perineo (diga). Negli uomini e nelle donne, l'area genitale è sostanzialmente diversa a seconda dei diversi organi genitali esterni. I genitali esterni maschili formano l'arto e lo scroto, mentre gli organi genitali esterni femminili sono costituiti da labbra, vestibolo vaginale e clitoride. Nelle donne, il termine vulva è comune a tutti gli organi genitali esterni. In interazione con gli organi genitali interni, i genitali esterni consentono la riproduzione naturale.

Numerose malattie diverse possono colpire l'area genitale, le più comuni delle quali sono le malattie veneree conosciute come la sifilide, la gonorrea (gonorrea), la clamidia, le verruche genitali (condilomi acuminati), le infezioni fungine, le infezioni da papillomavirus umani o virus dell'herpes. Tuttavia, anche infiammazioni non infettive, come l'infiammazione delle ghiande o la balanite o l'infiammazione della vulva (vulvite), sono possibili sintomi nell'area pubica. Inoltre, alcuni parassiti come i pidocchi pubici preferiscono infettare l'area sessuale. Ultimo ma non meno importante, possono verificarsi anche tumori degli organi genitali esterni, come il carcinoma del pene o il cancro vulvare.

Le malattie nell'area pubica sono spesso associate a irritazione della pelle e prurito al pene o prurito vaginale. Inoltre, c'è spesso un aumento delle perdite vaginali o una secrezione dal pene, che parla per il coinvolgimento simultaneo degli organi genitali interni. L'esame di laboratorio di uno striscio può determinare molte forme di malattie infettive che possono influenzare l'area sessuale in modo relativamente affidabile. Gli esami del sangue possono anche fornire informazioni importanti sulle malattie infettive esistenti. Altre malattie, come l'infiammazione non infettiva, sono principalmente identificate in base al quadro clinico. Metodi di imaging come l'ecografia (ultrasuoni), i raggi X o la tomografia computerizzata vengono utilizzati, ad esempio, per determinare i cambiamenti dei tessuti maligni, sebbene non sia insolito prelevare un campione di tessuto (biopsia) per identificarli chiaramente.

Per la maggior parte delle malattie dei genitali esterni, la medicina moderna ha una risposta terapeutica pronta a garantire un trattamento efficace. Tuttavia, la terapia nella fase avanzata della malattia è di solito molto più difficile, il che rende particolarmente problematici i ritardi nella diagnosi che possono essere accertati dalla vergogna. In caso di reclami nella zona pubica, è necessario consultare al più presto un medico, anche per evitare la trasmissione a un partner sessuale. (Fp)

Genitali

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Genitali esterni (Agosto 2020).