La parte posteriore del busto umano è comunemente indicata come la parte posteriore, che si collega verso l'alto al collo e termina verso il basso a livello del coccige. La schiena è formata dalla colonna vertebrale, dalle sezioni posteriori delle costole e dai muscoli della schiena relativamente pronunciati e dalle strutture del tessuto connettivo circostante. Secondo la definizione medica, le scapole o le spalle non fanno parte della schiena, ma colloquialmente vengono spesso indicate anche come sezioni della schiena. La colonna vertebrale si trova al centro della schiena ed è chiaramente riconoscibile come una linea che è delimitata da entrambi i lati dai muscoli della schiena. I processi spinosi delle singole vertebre sono generalmente riconoscibili attraverso la pelle. Tra le vertebre si trovano i dischi intervertebrali, che fungono da tamponi e assicurano la mobilità della colonna vertebrale. I diversi movimenti della colonna vertebrale sono controllati dai muscoli della schiena.

La colonna vertebrale è divisa in colonna cervicale, toracica e lombare, che sono costituite da 24 vertebre mobili con 23 dischi intervertebrali in mezzo, così come l'osso sacro e il coccige, che consistono in diverse vertebre ricoperte di vegetazione. La colonna vertebrale è l'elemento portante della schiena e la sua leggera forma a S rende più facile ammortizzare gli impatti. È esposto a notevoli stress nel corso della vita, che a volte possono portare a disturbi o deformazioni spinali degenerative. L'ernia del disco è uno dei disturbi spinali più noti qui. Un'altra malattia spinale degenerativa abbastanza comune è il cosiddetto scorrimento vertebrale. La deformazione più comune della colonna vertebrale è la scoliosi (curvatura della colonna vertebrale), che può essere causata, ad esempio, da uno sforzo unilaterale persistente.

Nel complesso, lo spettro dei possibili sintomi lungo la colonna vertebrale è estremamente ampio, per cui i percorsi nervosi che corrono qui sono spesso colpiti, che oltre al mal di schiena e al mal di schiena possono portare a disturbi nella rispettiva area di cura dei nervi. Se il nervo sciatico viene pizzicato, ad esempio, il dolore appare spesso sulla parte posteriore della coscia. Nel peggiore dei casi, le vie nervose possono essere interrotte da una frattura della colonna vertebrale, che porta alla paraplegia. Oltre alle malattie della colonna vertebrale che si verificano nel corso della vita, sono anche possibili malattie congenite della schiena. Ad esempio, la schiena aperta (spina bifida) forma un grave disturbo dello sviluppo congenito, che di solito è associato a menomazioni per tutta la vita.

Il mal di schiena può essere ricondotto a disturbi nell'area della colonna vertebrale, ma possono anche essere spesso osservati in relazione alla tensione nei muscoli della schiena. I muscoli induriti premono sulle strutture dei tessuti circostanti e sulle vie nervose, il che significa che le persone colpite a volte soffrono di un notevole dolore. Le restrizioni sui movimenti o la schiena rigida o la lombalgia possono anche essere dovute alla tensione muscolare. Se i disturbi muscolari sono la causa del mal di schiena, il sollievo può di solito essere raggiunto relativamente rapidamente con massaggi, fisioterapia e, se necessario, agopuntura. Oltre alle menomazioni menzionate, varie malattie di tipo reumatico, come la spondilite anchilosante, possono anche portare a disturbi nella zona posteriore, per cui il trattamento è possibile solo in misura limitata qui. (Fp)

Mossa

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Cosa fare se il retro non è perfetto (Settembre 2020).